“Superare la crisi è possibile: compra Veneto!”

di admin
In programma dall’11 al 14 maggio il Progetto “Buy Made in Veneto”.

Imprese e istituzioni unite, in Veneto, per superare la crisi, ricercare nuove soluzioni vincenti e riaffermare la straordinaria vocazione all’export della nostra regione.
Questo è stato l’obiettivo di “Buy Made in Veneto”, in programma dall’11 al 14 maggio, progetto speciale di promozione delle aziende venete sul mercato giapponese, nordamericano, australiano e del Golfo.
Ideato e realizzato dal Centro Estero Veneto e dal Sistema camerale veneto in collaborazione con la Regione, ICE e il Ministero dello Sviluppo Economico, “Buy Made in Veneto” rappresenta un’iniziativa di grande impatto unica nel suo genere, finalizzata alla valorizzazione delle eccellenze della nostra regione in settori estremamente significativi: arredamento, illuminazione, oggettistica, abbigliamento e calzature.
Sistema Casa e Sistema Moda, rigorosamente made in Italy, sono stati promossi presso una selezionata platea di 25 buyers esteri, impegnati l’11 e il 12 maggio in una intensa due giorni di incontri d’affari con 120 imprenditori veneti, nella splendida cornice di Villa Contarini. Inoltre, nelle due giornate del 13 e del 14 maggio, gli operatori esteri hanno potuto toccare con mano il cuore del sistema produttivo veneto attraverso un programma articolato di "educational tour”. Nella nostra città sono stati accolti i buyers del comparto dell’abbigliamento presso la sede del Distretto della moda e hanno potuto visitare le imprese incontrate nel corso dei business meetings dell’11 e del 12.
In un panorama economico incerto, “Buy Made in Veneto” costituisce un’occasione importante sia per l’imprenditoria veneta che per le Istituzioni coinvolte. L’iniziativa si configura infatti come un vero e proprio evento di sistema, in particolare del sistema delle Camere di Commercio del Veneto, frutto della volontà di condivisione che accomuna tutti i soggetti istituzionali ed economici che lo hanno ideato e promosso sinergicamente.

Condividi ora!