Giunta approva revisione rete urbana trasporto pubblico

di admin
Su proposta dell’assessore alla Mobilità Enrico Corsi, la Giunta comunale ha approvato oggi il piano di revisione della rete urbana del trasporto pubblico presentato da Atv.

Il nuovo piano entrerà in funzione a metà settembre, con l’introduzione dell’orario invernale alla ripresa delle scuole.  La nuova revisione elimina le sovrapposizioni tra servizio urbano ed extraurbano su quattro tratte di collegamento fra il centro città e Marzana, Sacra Famiglia, Marchesino, Quadrante Europa, recuperando  160 mila chilometri, che verranno ridistribuiti per migliorare l’offerta complessiva del servizio di trasporto pubblico.  “La Giunta  –spiega Corsi- ha analizzato questo nuovo piano in una prospettiva complessiva, in vista di importanti  cambiamenti nella mobilità cittadina, dovuti sia all’avvio nei prossimi mesi di cantieri stradali strategici, come Corso Milano, ponte San Francesco e la viabilità legata alla riqualificazione delle ex Cartiere, sia in considerazione dell’ormai imminente inserimento del progetto filobus nel sistema del trasporto pubblico cittadino. Il principale obiettivo del nuovo piano –continua l’assessore- sarà l’istituzione di un collegamento  continuativo di rete dei principali parcheggi di scambio: Stadio A, B e C ad ovest, ex Mercato ortofrutticolo a sud, che saranno collegati al centro città attraverso  le normali linee urbane (e non più, quindi, con bus navetta occasionali),  con frequenza 5-10 minuti. In questo modo tutta la rete dei parcheggi della cintura cittadina, per complessivi  15-20 mila posti auto, sarà servita dai mezzi pubblici  con frequenze ravvicinate, che contribuiranno a ridurre il numero di auto circolanti in città. Un altro aspetto importante del  nuovo piano -conclude Corsi- riguarda il potenziamento delle linee serali e festive, che migliorerà notevolmente il servizio offerto ai cittadini; inoltre verranno attuati specifici interventi di mitigazione su alcune strade cittadine, oggi percorse da un numero rilevante di autobus, come ad esempio via XXIV Maggio, che verranno alleggerite nei transiti”.

Condividi ora!