Le arti nell’islam

di admin
Terzo incontro giovedì 13 maggio alle 21 con Pier Angelo Carozzi, docente di Storia delle religioni, alla Fondazione Centro Studi Campostrini di Verona.

Il ciclo d’incontri Le arti nelle religioni prosegue con il terzo incontro Le arti nell’islam giovedì 13 maggio alle 21 con  Pier Angelo Carozzi, docente di Storia delle religioni all’Università degli Studi di Verona, nella sala conferenze della fondazione scaligera in via Santa Maria in Organo, 4.
Nell’islàm manca l’arte figurativa religiosa, ed essendo una religione senza sacramenti, essa è nel suo complesso scarsamente simbolica, salvo in architettura. «Date le premesse ideologiche di rifiuto dell’imitazione della natura, l’arte è tendenzialmente antinaturalistica e astratta, – spiega il professor Carozzi. – L’islàm espresse le sue esigenze estetiche nell’ambito del visuale mediante un ornato che fu essenzialmente pura decorazione. Ebbe nell’architettura la principale realizzatrice dell’espressione del divino, attraverso la moschea, il bagno, il palazzo, le strutture commerciali e il giardino». Dall’introduzione a partire dalle religioni etniche e fondate, ci si sposta nella grande tradizione religiosa con una delle tre religioni monoteiste, l’islamismo.
Dalla più remota antichità ad oggi, le molteplici espressioni dell’arte hanno accompagnato l’uomo nell’esperienza del “rendere sensibile il divino” dentro la quotidianità del vissuto personale e sociale. Affrontare il tema dello stretto rapporto tra religioni e arte significa avventurarsi in quello straordinario percorso, costituito dalla storia della cultura, che ci riporta alle radici dei modelli di civiltà dell’uomo. Un recupero del modello occidentale che, continuamente trasformato e arricchito, tuttora modera il ritmo della nostra società. L’ultimo incontro riguarda Le arti nel cristianesimo giovedì 20 maggio alle 21.
Il percorso, ad ingresso libero, si svolge nella sala conferenze della Fondazione Centro Studi Campostrini in via Santa Maria in Organo, 4. E’ patrocinato dal Comune di Verona, Provincia di Verona, Regione del Veneto, ed è realizzato grazie al contributo di Banca Popolare di Verona e Fondazione Cattolica.

Condividi ora!