Dibattito con l’autore: Dizionario minimo di Salvatore Veca

di admin
Salvatore Veca presenta il suo libro mercoledì 21 aprile alle 18 con Umberto Curi alla Fondazione Centro Studi Campostrini a Verona.

Dodici termini per descrivere una società che prevede il pluralismo dei valori, il confronto e la diversità. Principi fondamentali che sottolinea Salvatore Veca nel suo libro Dizionario minimo. Le parole della filosofia per una convivenza democratica, edito da Frassinelli nel 2009. L’autore ne parla mercoledì 21 aprile alle 18 nella sala conferenze della Fondazione Centro Studi Campostrini in via Santa Maria in Organo, 4, Verona, insieme a Umberto Curi, docente di Storia della filosofia all’Università degli Studi di Padova. Modera Davide Assael, collaboratore della fondazione scaligera.
La presentazione di Dizionario minimo è un’occasione per conoscere un utile strumento per riflettere in modo laico e non fazioso sulla necessità di trovare nuove definizioni utili per costruire una politica all’altezza della complessità della società contemporanea. Libertà e giustizia, democrazia e laicità, tolleranza e rispetto, denotano principi fondamentali, ai quali si ispirano le scelte politiche oltre che morali. Riflessioni che si muovono sul piano della filosofia per interpretare e discutere i nodi politici della convivenza.
Salvatore Veca è vicedirettore e coordinatore dei corsi ordinari della Iulss, Istituto universitario di studi superiori di Pavia, una delle scuole superiori a ordinamento speciale italiane che valorizza l’eccellenza negli studi. Inoltre è direttore della Scuola di formazione politica intitolata a Giovanni Ferrara, gestita dell’associazione Libertà e giustizia, tenuta annualmente a Pavia al Collegio Ghislieri. Svolge un’intensa attività di consulenza e direzione editoriale.
L’evento è inserito all’interno della Settimana della cultura organizzata dal Mibac, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal 16 al 25 aprile. L’incontro, ad ingresso libero, si svolge nella sala conferenze della Fondazione Centro Studi Campostrini in via Santa Maria in Organo, 4. E’ patrocinato dal Comune di Verona, della Provincia di Verona e della Regione del Veneto, con il contributo di Libreria Cortina Editrice.

Condividi ora!