Il mondo dello spettacolo e della cultura veronese fa rete

di Redazione
Ieri un incontro nella sede del Teatro Laboratorio di Verona che ha stimolato il dialogo tra diversi stakeholder, con l'obiettivo di costruire un ecosistema culturale più strutturato e favorire la cooperazione tra i vari attori territoriali.

Martedì 28 maggio si è tenuto presso il Teatro Laboratorio di Verona il seminario “Ecosistema dello Spettacolo. Evoluzione culturale tra politiche e sistemi di comunicazione”, parte del progetto regionale “RSVP per Cultura in Rete”. L’evento è stato co-organizzato dal Centro aiku – Arte Impresa Cultura dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, sotto la guida della Fondazione Enac Veneto.

Fabrizio Panozzo (foto Riccardo Cellini)

Il progetto “RSVP per Cultura in Rete” ha facilitato, negli ultimi mesi, diverse attività di formazione e ricerca a supporto della rete RSVP – Rete Spettacolo Verona Professionisti. Questa rete include 14 realtà professioniste del teatro e della danza a Verona, come Arte3, Babilonia Teatri, Bam!Bam! Teatro, Casa Shakespeare, Collettivo Zebra, Ersilia Danza, Fondazione Aida, Fondazione Atlantide-Teatro Stabile del Veneto, Fucina Culturale Machiavelli, Ippogrifo Produzioni, Mitmacher, Modus, Punto in Movimento e Teatro Scientifico/Teatro Laboratorio.

Il seminario del 28 maggio ha rappresentato un significativo momento di incontro e di collaborazione tra diversi stakeholder, con l’obiettivo di costruire un ecosistema culturale più strutturato e favorire la cooperazione tra i vari attori territoriali.

Durante l’evento, è stato approfondito il tema delle politiche per lo spettacolo dal vivo. Mimma Gallina, organizzatrice teatrale e docente di organizzazione teatrale, e Fabrizio Panozzo, docente della Venice School of Management e direttore del centro aiku, hanno presentato il loro libro ‘Le politiche per lo spettacolo dal vivo tra Stato e Regioni’, edito da Franco Angeli. Il libro affronta le complesse dinamiche delle politiche di settore, tra squilibri territoriali e le continue riforme del sistema delle autonomie.

Panozzo dialoga con Mimma Gallina (foto Riccardo Cellini)

L’incontro è stato inoltre un’opportunità per discutere il ruolo dei canali di comunicazione locali nella promozione dell’ecosistema teatrale veronese, con contributi di Fabiana Bussola di Heraldo.it e Matteo Scolari di Verona Network.

Il seminario ha evidenziato l’importanza del sostegno pubblico per lo spettacolo dal vivo e la necessità di una collaborazione attiva tra i diversi livelli di governo e gli attori del territorio per superare le sfide attuali e future.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!