Assemblea soci Verona Network. Bulighin: «La cooperazione a Verona vale 4,7 miliardi»

di admin
Il direttore di Confcooperative Verona ha partecipato all'appuntamento di ieri in Via Torricelli, ricordando il ruolo che il mondo cooperativo ha avuto e dovrà avere in futuro.
Ieri sera, durante l’assemblea annuale dell’Associazione Verona Network tenutasi in Via Torricelli 37 a Verona, è intervenuto Davide Bulighin, direttore di Confcooperative Verona, rappresentante di circa 350 cooperative di Verona e provincia. In un’intervista condotta da Giorgia Preti, Bulighin ha condiviso la sua visione sul 2023 e le prospettive future per il settore cooperativo.
Bulighin ha descritto il 2023 come un anno "particolare", segnato da una serie di emergenze e crisi che hanno influenzato profondamente le imprese cooperative. Nonostante le sfide, le cooperative veronesi hanno chiuso l’anno positivamente, generando un impatto significativo sull’economia locale con un giro d’affari di circa 4.7 miliardi.
Tuttavia, il direttore ha espresso cautela riguardo al 2024, anticipando un anno pieno di incognite e sfide territoriali. Sottolinea l’importanza di rafforzare la percezione dell’economia cooperativa come un fenomeno di economia civile e sociale all’interno della comunità e del territorio veronese.
Bulighin ha poi enfatizzato la necessità di riaffermare e rilanciare il ruolo centrale dell’economia cooperativa nell’agenda di sviluppo della provincia. La realtà rappresentata da Confcooperative Verona è di fondamentale importanza per il movimento cooperativo e per l’economia locale.

Condividi ora!