Doc delle Venezie, prosegue la crescita quantitativa e qualitativa

di admin
La DOC interregionale, pilastro del Sistema Pinot grigio del Nordest, chiude l’anno con un +2% di imbottigliamenti sul 2022 per un totale di 1.661.384 ettolitri imbottigliati nell’anno solare.
In un anno segnato da notevoli difficoltà per il settore vitivinicolo italiano, la denominazione di origine Delle Venezie emerge con un bilancio incoraggiante per il 2023. Malgrado un contesto generale di calo dei volumi e fatturati, questa DOC, la seconda più estesa in Italia e pilastro del Sistema Pinot Grigio del Nordest, chiude l’anno con un risultato positivo: quasi 5 milioni di bottiglie in più sul mercato rispetto all’anno precedente, raggiungendo 1.661.384 ettolitri imbottigliati (fonte Triveneta Certificazioni).
Questo trend positivo, iniziato nel 2018, il primo anno di completa attività della denominazione, si è mantenuto nonostante le sfide globali dovute alla pandemia e alla situazione geopolitica internazionale. La DOC Delle Venezie si conferma così come una delle più importanti denominazioni italiane per volume.
Il 2024 si apre con grandi aspettative e nuovi obiettivi per la DOC Delle Venezie. La recente nomina di Stefano Sequino a direttore del Consorzio ha portato un nuovo impulso strategico, con l’obiettivo di promuovere la collegialità, rafforzare la gestione dell’offerta di Pinot grigio, valorizzare la DOC a livello internazionale e fidelizzare il mercato domestico. Con oltre 27 mila ettari di vigneto potenzialmente rivendicabili, la DOC rappresenta oggi una garanzia di stabilità per il Nordest.
Il presidente del Consorzio di Tutela, Albino Armani, ha sottolineato l’importanza di questo equilibrio per il sistema delle denominazioni di origine del Triveneto che producono Pinot grigio. La tracciabilità garantita da Triveneta Certificazioni e il contrassegno di Stato su tutte le bottiglie sono punti di forza che il Consorzio intende valorizzare ancora di più.
Sul fronte promozionale, il Consorzio è pronto a ripartire con attività volte a consolidare la presenza nei mercati e ad aumentare il valore identitario della denominazione. Partecipando a fiere di settore internazionali come Wine Paris & Vinexpo, ProWein e Vinitaly, e puntando i riflettori anche in Asia sud-orientale, l’obiettivo è di sviluppare nuovi network con buyer, stampa e professionisti del settore.
Inoltre, il Consorzio testimonia un percorso di crescita della percezione qualitativa della DOC Delle Venezie e una maggiore fidelizzazione dei partner commerciali esteri. L’impegno è quello di continuare a sostenere e promuovere l’unicità e l’identità territoriale della denominazione, con l’intento di consolidare i mercati già maturi e di esplorare quelli emergenti.

Condividi ora!