Motor Bike Expo, affluenza straordinaria nei tre giorni di fiera

di admin
Un MBE da ricordare: dalla prima mondiale BMW, al nuovo motore di Borile; dalle anteprime Suzuki alla Mototerapia. Il top del custom da tutto il mondo e la candidatura della Vespa a “Patrimonio della cultura italiana”.
Conclusa ieri la 16^ edizione del Motor Bike Expo 2024, un evento che ha visto una crescita significativa nel numero dei visitatori rispetto all’edizione precedente, consolidandosi come uno dei saloni motociclistici più frequentati in Italia e in Europa.
Per tre giorni, il Motor Bike Expo ha offerto un paradiso per gli appassionati di moto, presentando una vasta gamma di stili e culture motociclistiche. Dalle competizioni sportive alle meraviglie della meccanica, passando per le realizzazioni custom e la mobilità urbana, la fiera ha toccato ogni angolo del mondo motociclistico.
Tra le novità di quest’anno, spicca la presentazione mondiale della BMW R12, che ha attirato l’attenzione di esperti e appassionati. Un’altra innovazione degna di nota è il nuovo motore rivoluzionario brevettato da Umberto Borile, che promette di trasformare il sistema di distribuzione motociclistico. Suzuki ha presentato tre nuovi modelli in anteprima per il mercato italiano, mentre Vanni Oddera e sei campioni di motocross freestyle hanno offerto un’esperienza indimenticabile a 80 visitatori disabili.
La Vespa è stata protagonista di una raccolta firme per il riconoscimento come "Patrimonio della Cultura Italiana", un gesto che sottolinea l’importanza culturale delle due ruote in Italia.
La fiera ha ospitato anche importanti novità, come la Daytona 660 di Triumph Motorcycles e lo scooter elettrico “e-parkourer” di BMW Motorrad, segnando un passo avanti nell’innovazione e nella sostenibilità.
Paola Somma e Francesco Agnoletto, co-fondatori e organizzatori dell’evento, hanno espresso grande soddisfazione per il successo del salone, sottolineando come il Motor Bike Expo riesca ad abbracciare le diverse passioni e aspirazioni dei motociclisti.
Maurizio Danese, amministratore delegato di Veronafiere, ha confermato il ruolo di primo piano dell’evento nel panorama internazionale del motociclismo, evidenziando l’aumento della qualità dell’offerta e il lavoro di squadra di tutti gli attori coinvolti.
L’edizione 2024 ha visto anche una crescente presenza femminile tra i motociclisti, un trend che si riflette nella vendita dei biglietti online. Questa crescita costante della quota di donne visitatrici è un segnale positivo per un settore tradizionalmente dominato dagli uomini.
Il Motor Bike Expo tornerà con la sua 17ª edizione dal 24 al 26 gennaio 2025, promettendo di essere un evento ancora più ricco e coinvolgente.

Leggi ora

In Evidenzia

Turismo: Verona è una città che sa adattarsi alle tendenze

di Redazione | 01/03/2024

Destination Verona & Garda Foundation in partenza per Berlino

di Redazione | 01/03/2024

Turismo culturale, Veneto seconda regione d’Italia

di Redazione | 01/03/2024
Coda davanti al Cortile di Giulietta a Verona.

Energia: mercato stabile, ma più caro rispetto al pre-crisi

di Redazione | 29/02/2024
Contatori di energia elettrica in un palazzo (Foto archivio).

Geometri, è boom di pre-iscrizioni

di Redazione | 28/02/2024
Romano Turri e Nicola Turri del Collegio dei Geometri di Verona.

Le Piazze dei Sapori 2024, ecco le date: dal 9 al 12 maggio

di Redazione | 27/02/2024

Yeah, dieci anni nel segno dell’innovazione e dell’inclusione sociale

di Redazione | 27/02/2024
Cooperativa YEAH

Federalberghi Garda Veneto scende in campo per la cybersecurity

di Redazione | 27/02/2024

REVO Insurance lancia la prima soluzione in Italia gestita mediante blockchain

di Redazione | 27/02/2024
Alberto Minali REVO Insurance

Condividi ora!