Settimana Veronese della Finanza, c’è ancora bisogno del confronto?

di admin
Ideato nel 2010 dall’Associazione Verona Network, ritorna dal 19 ottobre lo storico format con l’obiettivo di fare il punto sul contesto economico attuale, sullo stato di salute dell’impresa veronese, per parlare di futuro e creare sinergie sul territorio.

La domanda che ci poniamo nel titolo è volutamente retorica. C’è ancora bisogno del confronto tra operatori economici, associazioni di categoria, imprenditori, professionisti e cittadini veronesi per portare valore aggiunto alla nostra città e alla nostra provincia? La risposta è senza dubbio sì, anche se non sempre alla volontà seguono delle azioni concrete per contribuire a tale scopo.
Senza essere presuntuosi, possiamo affermare che come Verona Network questo tavolo di dialogo e, appunto, di confronto lo mettiamo a disposizione dei veronesi dal 2010, quando con l’omonima associazione decidemmo di avviare il format della Settimana Veronese della Finanza per tentare di far trovare dei punti di incontro tra l’allora Banco Popolare (oggi Banco Bpm), Cattolica Assicurazioni (oggi Generali) e Fondazione Cariverona. Nel 2017, in una storica edizione della SFV riuscimmo addirittura a mettere dietro a un tavolo contemporaneamente proprio i rappresentanti delle tre istituzioni finanziarie: l’ex presidente del Banco Fratta Pasini, l’ex AD di Cattolica Mazzucchelli e l’ex DG di Fondazione Marino.
Nonostante i ripetuti tentativi da parte nostra di far convergere le posizioni nell’interesse, in primis di uno scenario scaligero, sappiamo poi quali strade abbiano preso le suddette realtà finanziarie. La prima accasata a Milano, la seconda a Trieste, la terza rimasta a Verona, ma con un ruolo ridimensionato.  
Oggi il format della SFV ha aperto ad altre realtà, non solo finanziarie, per proseguire nella sua mission. Economia e finanza, quindi, ma anche lavoro, manifattura, energia, nuove tecnologie, processi innovativi. In questa 19^ edizione, per cinque appuntamenti, suddivisi tra studio e in esterna, sempre di giovedì, tratteremo ancora una volta tutte queste tematiche con professionisti ed esperti di settore, cercando di fare sintesi e di proporre poi ai principali stakeholder, a partire dalla politica, linee di indirizzo per far sì che la nostra città torni al centro dei principali interessi e dei driver strategici di sviluppo.

Condividi ora!