Da Fondazione Just Italia una donazione straordinaria di ecografi portatili, pulsossimetri e kit diagnostici ai MEDICI DI FAMIGLIA

di admin
L’ecografo portatile segnala immediatamente la polmonite da Covid 19 . Il progetto della Fondazione in collaborazione con la Federazione Italiana Medici di Medicina Generale (FIMMG) e Cittadinanzattiva



Verona, 10 dicembre 2020–La seconda ondata di Covid 19, ancora più aggressiva in quanto insorta nel periodo autunnale, ha fatto emergere nuovamente iproblemi del Sistema Sanitario Nazionale e il ruolo fondamentale dei Medici di Medicina Generale, riferimenti imprescindibili per milioni di pazienti e chiamati, contemporaneamente, ad alleggerire la pressione sulle strutture ospedaliere attraverso assistenza diretta e presenza sul territorio.

Un aiuto concreto è venuto per loro da Fondazione Just Italia (fondazione d’impresa che fa capo all’omonima azienda di Verona che distribuisce a domicilio i cosmetici svizzeri Just) che da 12 anni sostiene iniziative di Organizzazioni non profit, grandi Progetti nazionali di Ricerca medico-scientifica e assistenza socio-sanitaria,nonché attività solidali nel territorio veronese.
I bisogni evidenziati dall’emergenza Covid hanno portatol’attenzione di Fondazione Just Italia proprio suiMedici di famiglia e sulla necessità di dotarli rapidamente diapparecchiaturediagnostiche e strumenti professionali,indispensabili per garantire l’assistenza domiciliare ai pazienti. Da qui, il Progetto “Noi ci siamo” e la donazione straordinaria di 235.000 Euro per l’acquisto di ecografi portatili, pulsossimetri e kit monouso per il monitoraggio della frequenza cardiaca, respiratoria e dell’ossigenazione del sangue. Una dotazione di apparecchiature pensata per consentire di assistere fino a 750.000 pazienti l’anno sul territorio nazionale, mantenendo però il collegamento costante con le strutture ospedaliere e i Distretti Sanitari regionali.

Il progetto “Noi ci siamo”, messo a punto da Fondazione Just Italiacon laFederazione Italiana Medici di Medicina generale (FIMMG) e Cittadinanzattiva (che promuove la tutela dei diritti dei cittadini), prevede di assegnare risorse e strumentazioni ai presidi territoriali organizzati di medicina generale nei quali operano i Medici di famiglia,così da coprire sia un bacino di pazienti “metropolitani”, più numerosi e concentrati nelle aree urbane, sia un bacino di maggiore estensione territoriale, con zone decentrate e più disagiate. Gli ecografi portatili vengono utilizzati dai medici del territorio sia negli ambulatori sia a domicilio mentre i pulsossimetri, insieme ai kit monouso, possono essere lasciati in dotazione ai pazienti per l’intero decorso della malattia, così da permettere il monitoraggio accurato e costante delle condizioni cliniche.

La dotazione di apparecchiature diagnostiche ha già impresso una svolta importante nelle visite a domicilio. Come testimoniano infatti i medici – un esempio per tutti quello del Dottor MassimoMagi che opera in un vasto territorio nelle Marche – l’ecografo portatile consente di diagnosticareimmediatamente l’origine della patologia polmonare rilevata nel paziente, se si tratti cioè di una polmonite generata da Covid 19 o di altra patologia del sistema respiratorio, così da provvedere immediatamente alla migliore presa in carico del malato.
L’ecografia a domicilioviene effettuata, oggi, su circa il 15% dei pazienti ma l’obiettivo, per i medici già dotati delle nuove strumentazioni, è quello di arrivare al 25%. “È un esame diagnostico fondamentale”, confermano i medici della FIMMG, “perché consente di verificare globalmente lo stato di salute del paziente e la presenza di ulteriori patologie toraciche e addominali, un fattore che in presenza di sospetta patologia Covid 19 può fare veramente la differenza”.

Ecografi portatili, pulsossimetri e kit diagnostici donati da Fondazione Just Italia hanno anche consentito alla Federazione dei Medici di Medicina Generale di promuovere, in tempi rapidissimi e in diverse Regioni, corsi di formazione specificaper oltre 200 Medici, così da migliorare e potenziare aree di competenza diagnostica oggi sempre più indispensabili.
Ma la donazione straordinaria di Fondazione Just Italia ha contribuito anche ad accelerare un processo istituzionale di grande rilievo che ha visto la FIMMG muoversi direttamente sulle Regioni affinchéstrumenti diagnostici essenziali quali, ad esempio, gli ecografi portatili, diventino dotazione di base per i Medici del territorio. L’auspicio è che il confronto istituzionale su questo tema contribuisca a rafforzare un settore vitale per l’intera società e offra ai pazienti – anche attraverso strumentazioni moderne e adeguate – le migliori cure possibili.

La donazionealla Federazione Italiana Medicidi Medicina generale(FIMMG)è solo l’ultimo capitolo di una storia di promesse mantenute da Fondazione Just Italiache in 12 anni ha destinato oltre 5,1 milioni di Euro a progetti solidali e di ricerca medica. Solo quest’anno, attraverso due bandi, rispettivamentea livello locale e nazionale, la Fondazione ha messo a disposizione 100.000 Euro per supportare le attività delle organizzazioni di Verona e provincia a favore delle categorie più fragili,e sostiene, con 300.000 Euro, il Progetto di Fondazione Soleterre presso la Cell Factory del Policlinico San Matteo di Pavia per creare la prima Banca di farmaci cellulari antivirali per bambini trapiantati, malati di tumore.
<s> </s>
Il progetto “Noi ci siamo”-hanno ricordato Marco Salvatori e Daniela Pernigo, rispettivamente Presidente e Vicepresidente di Fondazione Just Italia -“è maturato inuna situazione di emergenza ma guarda al futuro e intende contribuire, con il sostegno professionale ai medici di famiglia, a una sanità più efficiente e accessibile ea un Paese migliore, per tutti”

Nota per le redazioni
Fondazione Just Italia nasce nel 2008 su iniziativa di Just Italia S.p.A. per gestire con professionalità e trasparenza le attività di solidarietà dell’Azienda.
“Ci prendiamo cura delle persone, insieme”: questa è la missione che Fondazione persegue da sempre, sostenendo i progetti delle Organizzazioni non profit e mettendole in contatto con ricercatori e operatori sociali, incaricati alla vendita diretta e clienti di Just Italia, affinché questa grande rete di relazioni contribuisca a realizzare interventi efficaci- www.fondazionejustitalia.org
Contatti stampa: Daniela Colombo – Fondazione Just Italia – tel02 20241662; cell 333 5286950info@colombodaniela.it;

Condividi ora!