Non solo brillante “bianco”, ma anche “rossi”, onore, per il territorio del Soave e per Verona. Premi internazionali a Cantina Soave -Rocca sveva.

di admin
Bisogna sapere che Soave produce non solo il noto Soave, ma anche riconosciuti rossi e che, in Italia e all’estero, particolari concorsi sono dedicati al vino, per valutarlo e, ove meritevole, premiarlo.

 In tale quadro, Cantina di Soave si è vista premiata, nei più importanti concorsi enologici mondiali del 2020,  che hanno confermato l’alta qualità delle  etichette dell’Azienda vinicola in tema: il Ripasso Superiore Doc Rocca Sveva 2015, ha ricevuto  95 punti, il punteggio più alto nella categoria, al “5 Star Wines -Vinitaly 2020”, mentre, l’Amarone Rocca Alata 2017 è medaglia d’Oro, a “Mundus Vini – Gran Premio Internazionale del Vino”, Neustadt an der Weinstrasse,  e al “Berliner Wine Trophy”, Germania. Il Valpolicella Ripasso Superiore DOC Rocca Sveva ha ottenuto anche la medaglia d’argento, in Lettonia, alla Riga Wine Competition, quale Wine of the Year; l’Amarone Valpolicella Riserva DOCG Rocca Sveva 2015, è stato premiato, quindi,  dalla rivista Decanter World Wine Awards, Londra, con la medaglia d’argento, avendo ottenuto 93 punti. All’International Wine Spirit Competition (IWSC) 2020, Londra, uno, tra i più autorevoli concorsi, nel settore dei vini e degli alcolici al mondo, l’Amarone Valpolicella DOCG Rocca Alata 2017, ha conquistato la medaglia d’argento, con 90 punti; il WineHunter Award,  Merano, premio di eccellenza e di alta qualità, assegnato a prodotti, che raggiungono un punteggio minimo di 90 punti su 100, ha onorato il Soave Castelcerino DOC 2019 e il Chiaropuro Rocca Sveva 2019. Il Mundus Summer 2020, Gran Premio Internazionale del Vino,  Germania, ha conferito alla Cantina, una medaglia d’oro e tre argenti. La stessa si è distinta, dunque, nella competizione, grazie all’oro ottenuto dall’Amarone della Valpolicella DOCG Rocca Alata 2017 e agli argenti, attribuiti a Valpolicella Ripasso Superiore DOC “Botticato” 2018, al Soave Classico DOC Villa Rasina 2019 e al Chiaropuro Rocca Sveva 2019. Anche il Berlin Summer Trophy 2020 ha premiato i rossi di Soave: il Valpolicella Ripasso Superiore DOC “Botticato”2018, con la medaglia d’argento, mentre, l’Amarone della Valpolicella DOCG “Cadis” 2017, il Valpolicella Ripasso DOC “Cadis” 2018 e  l’Amarone della Valpolicella DOCG Rocca Alata 2017, con l’oro.  Segnaliamo che il Valpolicella Ripasso Rocca Sveva 2015 e il Bardolino Chiaretto Classico DOC Rocca Sveva 2019, rientrando fra i 100 migliori vini veronesi, saranno inseriti ne «La Guida ai vini di Verona 2021 – Verona Top 100». Ancora: la Guida ai Vini buoni d’Italia del Touring Club Italiano,  ha premiato, quest’anno, l’Amarone della Valpolicella DOCG Riserva Rocca Sveva 2015 e il Lessini Durello DOC Spumante Brut Settecento33, attribuendogli quattro stelle. «Cantina di Soave non è solo vini bianchi», afferma il direttore generale Wolfgang Raifer. «Sebbene la denominazione del Soave sia, per noi, molto importante», prosegue il dg, «i prestigiosi risultati ottenuti dai rossi, che produciamo, dimostrano come la nostra sia una realtà, che lavora a 360 gradi, su tutte le DOC, per realizzare vini di qualità. Menzione particolare vorrei dedicare al Bardolino Chiaretto, l’ultimo arrivato in casa Rocca Sveva, con la sua prima annata. Essere entrato a far parte dei 100 migliori vini veronesi, è sicuramente un buon punto di partenza, per un prodotto, in cui crediamo molto, per il futuro”. I premi contano molto, specie, se, come abbiamo visto, vengono dall’estero, ma, ricordiamo che sono frutto di ottime uve, derivanti dalla passione e dall’impegno dei coltivatori, nonché, dalla professionalità del vinificatore.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!