VII Piazze dei Sapori, Verona, dal 10 al 13 settembre 2020.

di admin
Saranno proposti, da 50 aziende, prodotti della tradizione gastronomica nazionale ed europea.

Organizzata da Confesercenti, Verona, la manifestazione “Le Piazze dei Sapori” – Mercato dei prodotti della Tradizione italiana – alla sua settima edizione, porta nel centro della città scaligera, dal 10 al 13 settembre 2020, i prodotti tipici e le produzioni enogastronomiche più ricercate d’Italia ed estere. Le piazze più famose si colorano di centinaia di espositori e rivenditori, accuratamente selezionati, che rappresentano il sapore di tutte le Regioni italiane, info@lepiazzedeisapori.comwww.lepiazzedeisapori.com. Prodotti Dop, Docg, Doc, ma anche particolarità sconosciute al grande pubblico, che risvegliano, in questo modo, gusti dimenticati. Verona, dunque, dal 10 al 13 settembre, in Piazza Bra, ospiterà 50 aziende, che proporranno il meglio, dal punto di vista enogastronomico e dolciario, talché l’Ungheria, quale Paese ospite, presenta la sua torta tipica, denominata “Kürtöskalács”. Accanto all’evento si sviluppa parallelamente anche il premio «Guardiano del Gusto», il riconoscimento, destinato all’azienda, che più ha saputo mantenere vive le tradizioni culturali-enogastronomiche del territorio, attraverso i propri prodotti. «L’appuntamento è entrato stabilmente nell’agenda, non solo dei veronesi, ma anche di molti italiani, i quali, grazie alla collaborazione che abbiamo avviato con alcune agenzie di viaggio, prenotano soggiorni in città per assistere all’evento, un fatto che ha permesso la creazione di pacchetti turistici ad hoc», ha affermato Alessandro Torluccio, coordinatore della manifestazione e direttore generale dell’Associazione Confesercenti, Verona. Un fatto importante, per la Verona, che esce dall’oscuro, creato dal virus, fatto, che mira anche al rilancio del turismo, non dimenticando di segnalare Le Piazze dei Sapori, i Ristoranti tipici di Verona. Hanno presentato l’evento l’assessore al Commercio, Nicolò Zavarise, Paolo Bissoli, presidente di Confeserecenti, Alessandro Torluccio e il vicepresidente del Consorzio del Custoza, Alessandro Pignatti.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!