III “Sei Nel Posto Giusto”. Il 24 ottobre 2020, nel Palazzetto dello Sport, Nogara, Verona.

di admin
La terza edizione di “Sei Nel Posto Giusto” è stata presentata dal sindaco di Nogara, Flavio Pasini, dal HR manager di Ball Ball Beverage Packaging Italia, Enrico Bassi, dalla prof.ssa Laura Parenti, dell’Ufficio Scolastico territoriale, da Lisa Conforto, direttore di Cosp e da Antonello Vedovato, presidente di Fondazione Edulife, partner tecnici del progetto.

“Sei Nel Posto Giusto” è evento che mira a porre in contatto studenti, insegnanti ed aziende, onde i giovani possano misurare se stessi in azione, in un’azienda, e conoscere le esigenze della stessa, mentre i docenti potranno informarsi, su quali temi principali, riferiti ai bisogni dell’impresa, intrattenere e formare gli alunni. Che, se bene preparati, troveranno meno difficile inserirsi nel mondo del lavoro. È ricco il calendario della terza edizione di Sei Nel Posto Giusto, con appuntamenti, che guardano, come cennato, al futuro del lavoro e della formazione dei ragazzi. Il progetto è stato ideato dal Comune di Nogara e da Ball Beverage Packaging Italia, per mettere in contatto, grazie alle Amministrazioni, le aziende, con la scuola e i cittadini, sui temi del lavoro e, quindi, dell’occupazione. In questa III edizione di “6 Nel Posto Giusto”, a grande richiesta, gli Open Day, raddoppieranno e si terranno, in due Comuni partner: a Nogara e a Bovolone, Verona. Il 24 ottobre, avrà luogo il primo appuntamento, al Palazzetto dello Sport di Nogara, dedicato all’incontro tra le aziende partner del presente progetto e i cittadini. Premesso, che l’evento non è dedicato solo ai giovani, ma a tutte le persone, che cercano lavoro e che sono intenzionate a presentare la propria candidatura, sarà possibile prenotare la propria partecipazione, dal 30 settembre prossimo.
A febbraio 2021, è in programma il secondo Open Day, ospitato nel Palazzetto di Bovolone, Verona. “Il progetto – evidenzia il sindaco di Nogara, Flavio Pasini – nasce dall’esigenza delle aziende del territorio, che avevano difficoltà a trovare profili adeguati e, in alcuni casi, si confrontavano, con ragazzi non preparati a sostenere un colloquio di lavoro. Per questo abbiamo ritenuto importante ascoltare le esigenze delle grandi realtà imprenditoriali, presenti accendendo i riflettori, sulle reali opportunità di lavoro e di crescita, che si possono trovare, nella nostra zona. Abbiamo capito che, fare incontrare e fare conoscere alle famiglie e ai ragazzi queste opportunità, avrebbe permesso di orientare le scelte formative in modo più aderente alle richieste del mercato. Quest’anno, in particolare, il progetto si avvale di una doppia opportunità, che prevede appuntamenti, in digitale e in presenza, con l’obiettivo di fare dialogare mondo della scuola, imprese e Istituzioni”. “L’impegno delle aziende è fondamentale – sottolinea Enrico Bassi, HR manager di Ball Beverage Packaging Italia – e anche noi, come Ball, sentiamo il dovere di dare alla comunità ciò, che è la nostra conoscenza, in materia di lavoro, ricerca e preparazione al lavoro. Il fatto che quest’anno sia aumentato il numero di Comuni e di aziende partecipanti – diciannove Amministrazioni, n.d.r. – è un fattore molto positivo, anche perché lo valutiamo come ritorno alla comunità, della quale noi siamo parte e abbiamo bisogno. Solo nel nostro stabilimento di Nogara, lavorano 150 persone, da cui emerge che aziende, come la nostra, hanno bisogno del territorio e, proprio, al territorio, hanno bisogno di restituire, prendendosi cura delle persone, che ci vivono. Confindustria è stata subito entusiasta di questo progetto e sarà protagonista del prossimo tavolo tecnico”. Collaborano al programma aziende di grande portata, che rappresentano alcune delle maggiori realtà imprenditoriali del territorio e sono: la citata Ball Beverage Packaging Italia, Bonferraro Spa, Fondazione Coca-Cola Hbc Italia Srl, Diamant S.r.l., Direzione22 S.r.l., Eco Green S.R.L., Eurocoil S.p.A, Fresenius Kabi Italia Srl, Hinowa S.p.A., Prolux Srl., Siram Veolia e Sti S.p.A., Randstad e Tipolitografia Sammartino. Un progetto importantissimo, lodevolissimo, dunque, per l’economia, che significa creazione di occupazione e di ricchezza, e contenimento del pesante impatto, che provano i giovani – lo abbiamo tristemente provato, in tempi che furono, anche noi – di fronte ad un nuovo lavoro, del quale nulla conoscono, ma, che dev’essere eseguito…
Pierantonio Braggio

Condividi ora!