XX Soave Versus, di nuovo a Verona, ma, anche in provincia.

di admin
Per due mesi, dalla ristorazione, agli operatori turistici, la terra scaligera si tingerà di oro, all’insegna del Soave. Appuntamenti diversi, permetteranno di scoprirlo, in tutte le sue caratteristiche.

Quest’anno, 2020, avremo non un solo Soave Versus, ma, tanti Soave Versus… Il Consorzio Tutela Vino Soave, ha deciso di non fermarsi ai soliti tre giorni di kermesse e di portarla nei ristoranti, non solo di Verona, ma anche di provincia. Infatti, la XX edizione di Soave Versus – una delle manifestazioni più longeve del panorama italiano – avrà una durata di due mesi… Non più, quindi, Soave Versus si terrà, in un solo luogo, ma in tanti luoghi. Non da soli, dunque, ma assieme a tutti coloro, che vorranno abbracciare questo sentimento di rinascita, di positiva lotta, di tenacia e di resilienza, come quella del Soave, che da più di 200 anni, è e continua ad essere un vino e un territorio di riferimento dell’enologia italiana. Non solo: Soave Versus è una chiamata a raccolta di tutti i protagonisti del tessuto produttivo di Verona, che ruota intorno al vino: viticoltori, istituzioni, esercenti, uniti insieme, in un progetto unico e condiviso, diffuso in città e provincia, che mostra tutta la bellezza di un territorio. In collaborazion, con la veronese Associazione Hostaria, infatti, il Soave Versus si trasforma in un calendario di appuntamenti lungo un mese, avevamo accennato, durante i quali, chiunque potrà degustare il “vino bianco” più famoso d’Italia, accompagnato da deliziosi piatti, anche tipici, nei migliori ristoranti di Verona e provincia. A tale scopo, sul sitowww.soaveversus.com – che riporta anche gli indirizzi dei citati ristoranti – è possibile acquistare voucher dei valori di 10,15 o 20 euro, da spendere, previa prenotazione, fino al prossimo 9 ottobre e che daranno diritto ad un abbinamento di un calice di Soave, con un piatto studiato ad hoc, da esperti chefs. La settimana clou di Soave Versus sarà, dal 2 al 7 di settembre, caratterizzata, da una serie di serate tematiche, celebrative della fine dell’estate e atte a fare scoprire il Soave, in tutti suoi innumerevoli aspetti. Cinque saranno le serate, in cui il pubblico potrà degustare il Soave dei vari produttori, godendo di esperienze gourmet, davvero esclusive. Ad esse verrà abbinata un’ampia selezione di Soave dei vari produttori, divisi per i 4 terroir. Nel quadro del tema: A WINE AND FOOD EXPERIENCE: SOAVE AND THE CITY, saranno, dunque, proposte le seguenti serate, sopra appena cennate: – 2 settembre, presso il ristorante “da Forkette”, Verona, con Gianluca Boninsegna ed Enrico Fiorini, dove il Soave sarà protagonista di abbinamenti, con le pizze gourmet, proposte dal campione del mondo Stefano Miozzo. Nell’occasione, sarà anche presentata la nuova guida alle Terre del Soave della Strada del Vino Soave; – Nel quadro della NOTTE BIANCA DEL SOAVE, 3 settembre, a Roverchiara, Verona, la piazza si tingerà di oro, mentre, si avrà, appunto, “la notte bianca”. In collaborazione con Coldiretti Verona, il Ristorante “Le 4 ciacole”, presente Patron Marco Scandogliero, proporrà, con tanto di musica, una serata all’insegna del vino Soave, abbinato ai prodotti kilometro zero, delle nostre terre. Ingresso:15.-€; una cena esclusiva, invece, firmata dallo chef Francesco Baldissarutti e su prenotazione. avrà il costo di 80.-€; – SOAVE & VOLCANIC WINES: serata del 4 settembre: presso il ristorante “Tenuta San Martino”, Legnago. Vi si degustaranno, tanti Soave, dal gusto determinato dalle terre vulcaniche di provenienza, accanto a vini dei territori dell’associazione Volcanic Wines, dall’Etna al Vesuvio, da Pitigliano ai Colli Euganei, fino a Capo Verde. La serata, su prenotazione, prevede un ingresso di 25.-€ a persona, per 3 calici e accesso illimitato al buffet; SOAVE TERROIR si svolgerà il 6 settembre, a Verona, in una delle terrazze più belle della città, quella di A.M.E.N.. sulle Torricelle, per assistere a Dream Verona, Drink Soave e alla presentazione, in anteprima, del nuovo lavoro, edito dal Consorzio Tutela Soave, dal titolo “Soave Terroir”; quattro postazioni, che rappresentano i quattro colori delle terre del Soave e i prodotti di Coldiretti Verona, saranno protagonisti di una serata spensierata ed estiva, con la spesa di 15.­-€, per 4 calici e un piatto gourmet; – Si parlerà di “Longevità del Soave”, nell’ultima serata, denominata SOAVE SEVEN – LA LONGEVITA’ DEL SOAVE: al ristorante “Bacco D’Oro”, Mezzane di Sotto, avrà luogo Soave Seven, l’evento della Strada del Vino Soave, organizzato con il Consorzio Tutela Vini Soave: si confronterà il Soave d’annata con il Soave di 7 anni prima. Un’occasione unica, per parlare, con i produttori e conoscere meglio, la storia del grandissimo Vino bianco dell’Est veronese. «Attraverso queste serate, intendiamo raggiungere un pubblico ampio – afferma Aldo Lorenzoni, direttore del Consorzio – e parlare del Soave, sia ai giovani, che si vogliono avvicinare al mondo del vino, sia ai winelovers, in un grande omaggio alla bellissima Verona e alla sua provincia». Grande, dunque, il progetto, descritto, che si realizzerà a settembre – l’ormai consolidato Soave Versus – che, se contribuirà a meglio fare conoscere il brillante Soave, fortemente contribuisce, attraverso lo stesso, non solo a fare dimenticare i problemi, creati dal virus, ma, anche a dare forte supporto all’economia. Lodevolissima iniziativa!
Pierantonio Braggio

Condividi ora!