Alfio Fiorini: la filatelia è grande motivo per ricerca, studio e cultura. Il secondo libro del Collezionista mantovano porta il titolo: “Da Nazareth a Gerusalemme – La vita di Gesù nella filatelia”.

di admin
Un volume, basato su una ricerca filatelica, non può mancare di perfette riproduzioni, oggi, a colori, di francobolli, di cartoline postali – quelle, per intenderci meglio, che portavamo il relativo francobollo stampato, su se stesse e che, fino agli Sessanta del 1900, erano abbastanza usate –, di annulli o timbri postali, sia con sole date,…

Abbiamo premesso quanto sopra, per sottolineare come il nuovo volume filatelico di Alfio Fiorini – studioso e, quindi, attento ricercatore, oltre che accurato collezionista – non sia un libro normale, dalle tante pagine, dominate da testi, più o meno difficili da interpretare, ma un’opera variopinta, che, attraverso circa cinquecento documenti, ottimamente riprodotti, trasmette una miriade d’informazioni, il complesso delle quali, prende il titolo di “Da Nazareth a Gerusalemme – Vita di Gesù”. Sfogliando l’opera, a dire il vero, sia pure con la massima concentrazione, si corre il rischio di perdersi, sicuramente, più nell’ammirare i documenti proposti, nella loro bellezza e nei dati, che gli stessi propongono, piuttosto che d’attivarsi a seguire il filo di quanto gli stessi vogliono raccontare, in fatto di vita del Salvatore, cui l’opera è dedicata. Un tutto, che spinge a chiedersi, come l’Autore abbia fatto a trovare tale importante e parlante materiale, szi diceva, filatelico, in parte, di antica data, storicamente eccezionale, proveniente da ogni parte del mondo, e talvolta, in uso in terre, che, al tempo del suo impiego, non avevano ancora la denominazione ufficiale di “stato”. Il volume, 157 pp., in carta patinata, ed edito dall’Editoriale Sometti, Mantova, 2019, si suddivide nelle seguenti sezioni introduttive, date esclusivamente da testi studiati e soppesati: Nazareth, la città dell’Annunciazione; Gesù, nato in una grotta, a Betlemme; Giovanni Battista; Gerusalemme -Yerushalayim – Al Quds; Cana; Gerico, una delle città più antiche del mondo; Il Lago di Tiberiade; il tredicesimo Apostolo, Paolo; Il posto di Gesù, nella storia del mondo, ed Ebreo Joshua, che fondò la Chiesa cristiana. Seguono le ottime, attraenti e chiarificatrici riproduzioni citate, divise nei capitoli: Infanzia di Gesù – La situazione storico-politica, Annunciazione, Il censimento, Gesù nasce a Betlemme, I pastori, Presentazione al tempio, I Re Magi, La fuga in Egitto e Adolescenza di Gesù. Il ministero pubblico di Gesù – Giovanni Battista, Il battesimo di Gesù, Elezione degli Apostoli, Fiducia nella Provvidenza, I miracoli, Gesù incontra la Samaritana, Marta e Maria, La Maddalena, relazione con i Farisei ed i Gentili; Gesù parla in parabole, Missione di Gesù, Istituzioni di Gesù, Ultimo viaggio di Gesù a Gerusalemme. La Passione e la morte di Gesù – Ultima cena di Gesù, Arresto di Gesù, Gesù, condannato a morte, Morte di Gesù, Gesù nella tomba e Santissimo Corpo e Sangue di Gesù. Resurrezione e apparizione di Gesù – Resurrezione di Gesù, Gesù appare alla Maddalena, Gesù appare agli Apostoli. La missione degli Apostoli – Nasce la Chiesa cristiana, I quattro Evangeli. Un lavoro straordinario, quindi, che merita d’essere consultato, anche per il metodo, con il quale esso presenta i contenuti – ricordiamo: attraverso documenti postali d’ogni tempo – contenuti, strettamente legati all’arco di nascita, vita e morte del Salvatore, così come sono descritti dai Vangeli, ma, evidenziati, dicevamo, dalle vignette di francobolli, di cartoline, di telegrammi-lettera, tali e quali s’usavano un tempo, e da timbri commemorativi o celebrativi. Un complesso di oggetti postali, tutti effettivamente viaggiati (usati), che dimostrano, tra l’altro, come sul Cristianesimo, abbia costruito la propria base buona parte dell’attuale civiltà mondiale.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!