Il Gruppo Veronesi, Aia e Negroni ai vertici italiani agrifood

di admin
Con un fatturato che sfiora i 3 miliardi di euro, l'azienda di Quinto di Valpantena alle porte di Verona, consolida la sua posizione di leader nell’agrifood italiano.

Due i punti di forza del Gruppo Veronesi che vengono sottolineati nella presentazione di quest’anno per una azienda che impiega migliaia di persone  in vari  parti d’Italia ma che è centrata prevalentemente  nel veronese. Eccoli:
-gli investimenti in innovazione tecnologica sugli impianti italiani per garantire sostenibilità e sviluppo: raggiunti solo nel 2018 i 108 milioni di euro (+22% rispetto al 2017);
– La crescita l’unità alimentare AIA (+3,5% rispetto al 2017), in particolare nelle categorie a più alto valore aggiunto
Siamo orgogliosi dei risultati positivi raggiunti che confermano la nostra leadership nell’agroalimentare italiano – ha commentato Luigi Fasoli, Amministratore Delegato del Gruppo Veronesi Le linee strategiche focalizzate soprattutto su politica di marca, attenzione ai nuovi stili di consumo, innovazione, ricerca, competitività ed export, si sono dimostrate efficaci per il consolidamento del fatturato e per la reddittività, soprattutto in un anno molto complesso come il 2018. Continueremo ad investire anche nel 2019 con l’obiettivo di continuare a crescere in modo sostenibile ed organico per creare valore nel tempo, portando sulle tavole di milioni di consumatori in Italia e all’estero prodotti di alta qualità, sicuri e preparati con responsabilità”.

Condividi ora!