Aromi naturali in autostrada. Erbe aromatiche, nelle aree Chef Express, portano freschezza, profumo e verde.

di admin
Le erbe aromatiche, non sempre note, ma, comunque, dispensatrici di profumi e di aromi, si faranno trovare, a cura di Coldiretti, anche in autostrada. Un’iniziativa nuova e particolare, che permetterà di pensare alla natura e, al tempo, a qualche idea-regalo da portare in famiglia, pur dovendo costantemente pensare, essendo in autostrada, ad evitare o creare…

Scrive, in merito, Coldiretti: “Timo, rosmarino, menta, basilico, salvia, prezzemolo ed erba cipollina debuttano nelle aree Chef Express delle autostrade d’Italia, promossa, appunto, da Coldiretti – Filiera Agricola Italiana Spa – e dall’azienda agricola Lipa, Piantine bio, di Tito Livio e Paiatto Davide, Castagnaro, Verona, per arricchire l’offerta dei prodotti Firmati dagli Agricoltori Italiani, nelle stazioni di servizio di La Pioppa, a Bologna (in prossimità dell’allacciamento A1), e a San Giacomo Nord, Brescia, sull’A4. Un insolito giardino di piante aromatiche accoglierà turisti e clienti, in viaggio, grazie all’accordo che già prevede la presenza, sugli scaffali delle oasi della ristorazione, di varie specialità rigorosamente “Made in Italy”: dall’olio extravergine ai vini, dai biscotti alla frutta secca. Un bollino identifica la freschezza, l’origine e rassicura sulla certificazione di provenienza. La produzione è, inoltre, biologica e rappresenta un elemento green aggiuntivo alla già numerosa gamma di offerta. Come souvenir o ingrediente per una cena last minute, di sicuro effetto decorativo per davanzali e terrazzi, anche antistress e stimolo per chi ha il pollice verde, sono molte le soluzioni che possono interessare 6 italiani su 10, che come rivela Coldiretti, manifestano la passione per l’orto, con un balzo del 6,3% delle superfici coltivate, fino a raggiungere 174 milioni di metri quadrat, tra terrazzi e piccoli appezzamenti. Le piantine, in offerta sugli scaffali vedranno l’orto-floricoltor, ad impegnarsi quotidianamente, a fornire vasetti e a prendersi cura del corner, dedicato, nelle piattaforme designate, per contribuire al successo del turismo ecologico ed ambientale, sempre più gettonato dai cittadini consumatori”. Diffondere l’amore per il verde è il meglio che si possa fare, in un mondo, volto troppo al materiale e non attento alla natura, che, con la sua vita e con il suo verde, ci rifornisce costantemente, per fortuna, d’aria filtrata.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!