Monselice, vince Pasqualotto, ma la Borgo Molino Fa la su a bella figura.

di admin
Per gli juniores una giornata d'agonismo sulle verdi colline tra Monselice ed Arquà Petrarca, uno dei borghi più belli e storici d'Italia. I ciclisti della categoria si sono dati battaglia per circa tre ore alla media di quasi 41 km all'ora sui 126 chilometri percorsi.

Con 1200 mt di dislivello complessivi. Sono stati 137 gli atleti al via della manifestazione sportiva con quasi tutti i migliori competitor del nord Italia. Mancava, tra i migliori, Fabio Mazzucco del team Borgo Molino Rinascita Ormelle, che pur piazzando soltanto il bravissimo Riccardo Bobbo nei primi dieci, è stato tra quelli più attivi di giornata. Infatti Oltre a Bobbo si sono messi in luce in diversi tentativi di fuga, Zumerle, Zandomeneghi e Molena. Tutti gli altri atleti dalla società trevigiana sono giunti alla fine ad eccezione dello sfortunato Ettore Pozza che ha subito una caduta all’inizio della competizione che l’ha costretto a una visita ospedaliera. Purtroppo i vari tentativi della Rinascita Ormelle sono stati vanificati dal gruppo che alla fine si è presentato sotto lo striscione di arrivo con un gruppetto di cinque leggermente avvantaggiati, gruppetto che è stato regolato in volata dal bravo Enrico Pasqualotto. Pochi i corridori arrivati alla fine della gara il cui ordine di arrivo:
1° Enrico Pasqualotto (Team Pasta Sgambaro)
2° Lorenzo Visintainer (Campana Imballaggi Team Sudtirol)
3° Mattia Consolaro (Sc Fontanafredda)
4° Samuele Carpene (Cipollini Assali Stefen)
5° Nicola Poggiali (Team Alice Bike)
6° Michael Minali (Cipollini Assali Stefen) a 6”
7° Elia Menegale (Libertas Scorzè)
8° Emanuele Rela (Uc Conscio Pedale del Sile)
9° Riccardo Bobbo (Borgo Molino Rinascita Ormelle)
10° Emanuele Amadio (Danieli Cycling Team)

Condividi ora!