STRAGE PARIGI. TOSI: “BASTA FRONTIERE COLABRODO! CONTROLLARE TERRITORIO E ARRIVI, SENZA RIPETERE CASI ABU OMAR”

di admin
Dopo la strage di innocenti cittadini francesi, giornalisti e poliziotti, compiuta con barbara crudeltà, da una cellula terroristica di integralisti islamici a Parigi, l'Italia non si può limitare alla più ferma condanna dell'attentato, ma deve trarre alcuni insegnamenti e adottare precise misure per rafforzare la sicurezza del nostro Paese. Non si può rinunciare, come sostanzialmente…

Evitando di ripetere errori come quelli del caso “Abu Omar”, nel quale abbiamo messo sotto processo e condannato chi voleva aiutarci a scoprire le organizzazioni fondamentaliste islamiche presenti nel nostro Paese.

Condividi ora!