Il recital biblico “Credo” Castello di Zevio dal 13 al 15 settembre

di admin
Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l'assessore provinciale di zona Samuele Campedelli ha presentato il musical “Credo”, che si terrà dal 13 al 15 settembre a Zevio.

Erano presenti: Antonio Strambini, assessore alle Manifestazioni del Comune di Zevio; Anna Cassandrini e Giovanni Ferrari coordinatori dell’evento; Alessandro Simbeni, presidente dell’associazione Helios; Gianni Gava, responsabile recital “Credo” della Comunità Cenacolo; Bertille Foulquier e Lena Beljanski, ragazze della Comunità e partecipanti nel recital “Credo”.

Il recital biblico “Credo”, che si terrà alle ore 21.00, è basato sull’Antico e sul Nuovo Testamento e rappresenterà i passaggi fondamentali, che vanno dalla creazione dell’uomo alla vita di Cristo. Il musical è interamente realizzato, cantato e recitato dai ragazzi della Comunità Cenacolo di Suor Elvira Petrozzi.

Il progetto è nato dal desiderio dei ragazzi della Comunità di portare una testimonianza di speranze. L’obiettivo del musical è di sensibilizzare ed evangelizzare i giovani e meno giovani della provincia verso una vita cristiana, vissuta in modo semplice e familiare.

Assessore – Campedelli: “Il recital ‘Credo’ manda un messaggio fondamentale ai nostri giovani in un momento tanto difficile come quello attuale. I ragazzi della Comunità Cenacolo dimostrano come anche in un momento di tenebra la speranza c’è sempre, e quindi anche una via d’uscita ai problemi. Ecco perché sono particolarmente orgoglioso di presentare l’evento di Zevio che ha un’importante valenza, non solo religiosa. La rappresentazione va vista anche da un punto di vista sociale, ed è sinonimo di aiuto e conforto per le persone in difficoltà”.

Assessore di Zevio – Strambini: “Con questo recital si chiudono le manifestazioni estive a Zevio, e lo facciamo con un appuntamento caratterizzato da un tema universale. I giovani rappresentano il nostro futuro, per questo bisogna veicolare un messaggio di speranza, anche verso le difficoltà più pesanti. I ragazzi che si esibiscono saranno ospiti del Comune di Zevio e parteciperanno ad alcune messe e mostre allestite per loro. Invito tutti a partecipare, con l’augurio di vivere a pieno il recital e le varie iniziative”.

Coordinatrice evento – Cassandrini: “Questo recital è un momento per noi molto importante in quanto diamo agli 80 ragazzi della Comunità Cenacolo che recitano in questo spettacolo, fra cui anche alcuni veronesi, la possibilità di vivere un’esperienza nuova. La rappresentazione che arriva a Zevio proseguirà poi in altre città italiane: Biella, Potenza e Milano”.

Condividi ora!