BOLLO AUTO: STOP DI DUE MESI AL SISTEMA GESTIONALE INFORMATICO PER MIGRAZIONE DATI A NUOVA PIATTAFORMA

di admin
Nell’ottica del miglioramento della gestione informatica delle tasse automobilistiche e dell’efficienza dei rapporti tra Amministrazione e cittadini, la Regione Veneto migrerà i dati attualmente presenti nell’archivio regionale dei bolli auto a una nuova piattaforma tecnologica.

Per consentire la migrazione dei dati, sarà eseguito un fermo attività del sistema gestionale informatico attualmente in uso, della durata di circa due mesi a partire dal 20 maggio 2013, in coincidenza con l’avvio operativo del nuovo sistema gestionale.

I cittadini potranno usufruire di un’assistenza soltanto parziale dagli operatori del bollo (agenzie di pratiche auto, call center e Regione), per cui le pratiche che prevedono nel periodo indicato la variazione dei dati in archivio (pagamenti, dati tecnici, proprietà, ecc.), la gestione di avvisi di accertamento o l’inserimento di istanze di rimborso o compensazione, dovranno considerarsi temporaneamente sospese per poi essere riprese nel nuovo gestionale. Nel frattempo i cittadini potranno beneficiare di semplici verifiche sulla base dati.

Nel caso la richiesta sia particolarmente urgente, specie a fronte del rischio di prescrizione dei propri diritti, il cittadino potrà inviare la documentazione al seguente indirizzo: Regione Veneto, Segreteria Regionale per il Bilancio – Servizio Tributi, Santa Croce n. 1187, 30135 Venezia.

Il call center regionale, reperibile al numero 840.84.84.84, presterà servizio con le stesse limitazioni poste alle agenzie di pratiche auto e alla Regione.

Nel periodo indicato il cittadino potrà comunque pagare il bollo auto regolarmente presso le agenzie di pratiche auto, i tabaccai e gli uffici postali.

Condividi ora!