Restaurata la torre sud-est di Castelvecchio. Un nuovo spazio per la sede veronese dell’Archivio Carlo Scarpa.

di admin
In meno di due anni, Castelvecchio vede recuperata definitivamente la sua torre di sud-est, alta 27m, i cui lavori di restauro erano iniziati nell’agosto 2011.

A chiarimento, segnaliamo che si tratta della torre che, guardando il castello, si trova a destra di esso e sul lato che guarda sull’Arco dei Gavi, peraltro, anch’esso in via di attento restauro. Sono stati consolidati i solai, le murature, rinforzati i paramenti murari esterni, rifatti gli intonaci interni, rifatta la copertura e realizzate nuove scale in acciaio.
L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del sindaco, Flavio Tosi, dell’assessore, Stefano Casali, di Paola Marini, direttrice dei Civici Musei veronesi, di Sergio Menon, dirigente dell’Edilizia Monumentale, il quale ha seguito personalmente i lavori, e di Alba di Lieto, che ha curato la parte architettonica. Il costo complessivo dell’opera è ammontato a 656.000€, dei quali 352.000 finanziati dalla Regione Veneto: un’opera validissima, un intervento necessario, volto non solo alla conservazione del maniero scaligero, ma anche all’utilizzo funzionale della parte restaurata e alla valorizzazione dell’importante patrimonio lasciato alla città da Carlo Scarpa, autore del celebre restauro del Museo di Castelvecchio degli anni 1958-1974.

Condividi ora!