Grasso e Boldrini: parte il rinnovamento? E i grillini fanno vedere il vecchio metodo dei franchi tiratori. La vecchia costituzione: la più bella del mondo?!

di admin
Abbiamo i presidenti di Senato e Camera, due facce nuove del vecchio sistema dei partiti. Sono stati nominati con un accordo interno alla maggioranza di sinistra dopo aver tentato di fare un accordo con i grillini. Gente presentabile e nuova rispetto ai noi che circolavano fino a poco fa, Finocchiaro e Franceschini. E' gente fidata,…

Ora ci attendiamo un bel presidente di centro sinistra che completi l’occupazione della cariche ed almeno vedremo cosa sanno fare quando avranno tutto il potere nelle loro mani. Le intemperanze personali berlusconiane, riducendo il consenso del centro destra, hanno partorito questa situazione, unica nella storia d’Italia, la sinistra al potere. Gli annunci non lasciano certo grandi speranze di cambiamento, se si pensa che la nostra decrepita, anacronistica Costituzione è già stata definita la più bella del mondo, anche se crea ingovernabilità, inciuci e interpretazioni sempre più ampie e piegate alla volontà di chi comanda. Oggi i giudici costituzionali sono ampiamente di centro sinistra e si vede. Altro concetto ben espresso è che bisogna combattere la povertà e non i poveri, come si è fatto , fino ad oggi a dire della Boldrini, peccato che siano le solite dichiarazioni auliche, prive di senso della realtà. Ora però che hanno la responsabilità forse capiranno che senza creazione di ricchezza non c’è da spartire molto, dopo lo scempio fatto dai nostri partiti alle casse pubbliche che prima si pagano i rimborsi elettorali, bocciati dal popolo, e poi, forse, pagano le aziende. Forse nella gente è nata la voglia di cambiare che invece a Roma non c’è per nulla, solita occupazione del potere , solita spartizione delle cariche, una al Sel , una al Pd, e poi via così. Intanto nel segreto dell’urna si è dato il via alla consueta stagione dei franchi tiratori, gente eletta in un partito che vota contro le indicazioni e le promesse fatte al proprio elettore. E’ il nuovo che avanza, e se anche Grillo tuona dal suo blog contro questi infingardi, la sua voce non raggiunge l’emiciclo del Senato, dove i neo senatori, fanno come i vecchi democristiani. E vedrete che lo stesso sarà per la Camera. In conclusione: per ora niente di nuovo, qualche faccia, qualche esigenza personale sbandierata, ma stessi sistemi. E se questa è l’anteprima il seguito, una volta fatto il governo ( con l’aiuto dei grillini dissenzienti e di altri gruppetti), la barca andrà avanti, perchè è un sacco bello avere una sinistra al governo, o no?

Condividi ora!