Monti governa l’ordinario e Grillo fa le leggi

di admin
E' un modo di uscire veloci e puliti dall'empasse.

Non vedo queste difficoltà a fare otto punti o nove o anche di più, il problema è che Bersani & co. vogliono imbrogliare i grillini cercando una fiducia che gli permetterebbe di avere un avallo politico e poi, fatto il Governo, di fare quello che gli pare. Tanto senza una fiducia si può governare, anzi Monti sta governando l’Italia pur essendo dimissionario e senza maggioranza. E allora dato che dalle parti del PD dicono di non aver prurito per occupare i posti di Governo lascino Monti dov’è facciano due o tre leggi, quella elettorale, quella dell’abolizione del finanziamento dei partiti e taglio delle spese dei parlamentari, 2500 euro al mese più le spese a pie di lista, e una bella legge di pagamento immediato o compensazione dei crediti della pubblica amministrazione con qualunque credito di altra natura che il cittadino ha con lo Stato e le altre amministrazione. Poi, fatto il Capo dello Stato, si torni rapidamente alle urne. Nessuno si sporca le mani si sbloccano quattro soldi e i cittadini pensano a come votare avendo davanti un quadro più onesto.
Non credo sia difficile, è che in tanti vogliono farlo apparire difficile per darsi un po’ di contegno, ma qui ci vuole capacità di agire e responsabilità, non il gioco delle poltrone, ecc.

Condividi ora!