TURISMO CONGRESSUALE. IL VENETO RILANCIA

di admin
Il Veneto rilancia la sua proposta di turismo congressuale, per il quale dispone di 345 strutture idonee di prestigio, costituite da 209 alberghi, 100 centri Congressi, 34 dimore storiche, 2 residenze turistico alberghiere.

Dopo il battesimo a Rimini, nel giugno scorso, del “Venice Region Convention Bureau Network”, momento di coordinamento e di “smistamento” tra le proposte del territorio e la potenziale clientela, l’assessore Marino Finozzi ha insediato ieri pomeriggio il Tavolo delle Sinergie per il turismo congressuale, strumento creato dalla Regione d’intesa con le categorie imprenditoriali interessate per realizzaren rapporto diretto tra i Convention Bureau e i segmenti economici coinvolti nella congressualità. Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti dei sette Convention Bureau provinciali (Dolomiti Belluno, Padova Terme Euganee Convention & Visitors Bureau; Convention Bureau Meet-in Polesine, Convention Bureau Marca Treviso, Welcome2Venice Convention Bureau, Verona & Lago di Garda Convention Bureau e Vicenza Convention Bureau, che dalla prossima riunione indicheranno un unico referente) ed esponenti di Unioncamere del Veneto, Assoturismo – Confesercenti, Federalberghi – Confturismo, Federturismo – Confindustria, Federcongressi&Eventi.
“Il sistema dei Convention Bureau è ormai realtà operativa – ha fatto presente Finozzi – ma questo è solo il punto di partenza per dare concretezza alle proposte di ospitalità di meeting, assemblee, congressi, convention, capaci di generare nuova economia al di fuori delle tradizionali stagionalità turistiche e coinvolgendo il territorio in maniera vasta”. Per fare conoscere l’offerta regionale, è stata impostata una strategia di marketing nazionale e internazionale, della quale anche il tavolo delle sinergie, momento di consultazione e valutazione di strategie e operatività, diventa volano per creare, promuovere e portare eventi sul territorio, da accompagnare con iniziative collaterali che coinvolgono cultura, svago, enogastronomia e occasioni di visitazione.
Per l’immediato futuro l’azione del Veneto si concreterà anche con la partecipazione della Regione al progetto triennale di eccellenza MiceinItalia, a carattere interregionale, cofinanziato assieme allo Stato. Questa iniziativa punta alla qualificazione dell’offerta della filiera congressuale mediante il coordinamento e la partecipazione a Fiere specializzate, e alla qualificazione della commercializzazione mediante la realizzazione di workshop, sopralluoghi ed educational.

Condividi ora!