Gli sportivi dell’ A.C. Chievo Verona al Palazzo Scaligero La Provincia incontra la squadra

di admin
Oggi, nella sala Rossa del Palazzo Scaligero, l'assessore allo Sport Ruggero Pozzani ha ricevuto la squadra di calcio A.C. Chievo Verona. Era presente: Antonio Pastorello, presidente del Consiglio Provinciale. Sono intervenuti: Luca Campedelli, presidente dell'A.C Chievo Verona; Eugenio Corini, allenatore; Marco Pacione, team manager; 27 calciatori della squadra.

L’incontro dell’amministrazione provinciale con la squadra e i dirigenti sportivi è diventato ormai un appuntamento fisso per testimoniare la vicinanza all’A.C. Chievo Verona.
Assessore Pozzani: “Anche quest’anno è un piacere per noi accogliere nelle nostre sale il Chievo Verona, che si conferma una delle realtà più importanti di tutta la serie A e un orgoglio per Verona e tutta la provincia. Ringrazio il presidente Campedelli per il suo impegno, lo ringrazio a nome di tutti i veronesi e dell’amministrazione, da sempre vicina alla squadra. Vogliamo fare un grosso in bocca al lupo a tutti i ragazzi per un grande campionato e una stagione ricca di successi e soddisfazioni”.
Presidente Consiglio Pastorello: “Porgo un caloroso benvenuto a tutti gli amici del Chievo Verona, squadra che ormai da anni porta alto il nome della provincia e di tutti i veronesi. In questo momento di grandi difficoltà per il mondo del calcio – ambiente in cui sempre meno sono le persone orientate ai reali valori dello sport – abbiamo bisogno di sportivi seri e onesti come quelli presenti qui oggi. Siamo orgogliosi di fare squadra insieme e di essere così vicini a loro. Buon campionato”.
Presidente Chievo – Campedelli: “Accogliamo sempre con piacere l’invito della Provincia e ci consideriamo ormai di casa con la nostra annuale presenza. Anche se momenti come questi non aggiungono nulla di specifico alla preparazione sportiva, è altamente significativa la vicinanza che un’istituzione come la Provincia esprime alla squadra: abbiamo bisogno anche e soprattutto di questo sostegno. Grazie dunque per l’affetto e la fiducia che ci dimostrate”.

Condividi ora!