FRINGE BENEFITS E RIMBORSI SPESE. DISCIPLINA CIVILISTICA. TRATTAMENTO FISCALE. PRASSI AMMINISTRATIVA. GIURISPRUDENZA DI SETTORE. CON ESEMPI DI CALCOLO E CASI SVOLTI

di admin
Autori: F. Garrini, Dottore Commercialista e Revisore Contabile, R. Chiumiento, Avvocato Editore: Maggioli Editore Pagine: 232 Formato: 17x24 cm Anno: ottobre 2012 Codice ISBN: 76180 Prezzo di copertina: 25,00 Euro

La spesa documentata nella fattura – sempre allegata all’ordine – è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.
Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.
Questa nuova opera, dopo una breve introduzione riguardante la definizione tributaria dei redditi di lavoro dipendente prevista dal TUIR, descrive sotto il profilo fiscale i rapporti tra impresa e dipendente, articolando la trattazione in due parti:
– una prima riguardante i fringe benefits, ossia le remunerazioni in natura che il datore di lavoro può riconoscere a favore del personale dipendente,
– una seconda relativa ai rimborsi spese, ossia le modalità attraverso le quali il datore di lavoro può rimborsare al dipendente le spese relative ad una trasferta, senza trascurare gli aspetti di convenienza economica e fiscale relativamente alle varie modalità di spostamento (mezzo proprio, auto aziendale, etc.).
Sono analizzate nel dettaglio anche le regole per la tassazione nell’ambito del reddito da lavoratore dipendente, con le più recenti posizioni di prassi dell’amministrazione finanziaria e di giurisprudenza, per offrire un autorevole orientamento interpretativo sui vari istituti.
Di taglio pratico, completata lungo tutto il corso della trattazione da esempi di calcolo, casi svolti e tabelle esplicative, è così strutturata:
1 LA QUALIFICAZIONE DEI REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE NEL TUIR

2 REGOLE GENERALI PER LA DETERMINAZIONE DEI REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE

3 LE EROGAZIONI AI DIPENDENTI – LE FATTISPECIE DELL’ART. 51, COMMA 2 TUIR
3.1 I contributi previdenziali ed assistenziali
3.2 I contributi sanitari ai fondi interni al rapporto di lavoro
3.3 Le spese mediche rimborsate dai Fondi, Enti e Casse sanitarie
3.4 Le polizze assicurative e le erogazioni per spese sanitarie
3.5 Le polizze assicurative e le somme erogate discrezionalmente ai dipendenti
3.6 Somministrazione del vitto, ticket restaurant e servizi di trasporto collettivo
3.7 Le opere e i servizi di utilità sociale e le erogazioni per le borse di studio
3.7.1 Utilizzazione di opere e servizi: alcune ipotesi
3.7.2 Le erogazioni per asili nido e borse di studio
3.8 Le azioni ai dipendenti – piani di azionariato diffuso e stock options
3.9 Gli oneri deducibili direttamente trattenuti dal datore di lavoro

4 I FRINGE BENEFITS
4.1 Il limite di rilevanza fiscale delle utilità
4.2 Le modalità di attribuzione dei fringe benefits
4.3 Le somme corrisposte al dipendente per l’acquisizione del bene o servizio
4.4 I fringe benefits di cui all’art. 51, comma 4 tuir e relativi criteri di valorizzazione
4.4.1 I prestiti ai dipendenti
4.4.2 L’alloggio a disposizione del dipendente
4.5 Gli altri benefits non previsti dal TUIR
4.5.1 Telefoni cellulari destinati ai dipendenti
4.5.2 Personal computer destinati ai dipendenti
4.5.3 La carta di credito
4.5.4 I servizi di consulenza
4.5.5 I viaggi

5 TRASFERTE DI LAVORO E RIMBORSI SPESE
5.1 La trasferta nel Comune
5.2 Trasferta al di fuori del Comune
5.2.1 Il rimborso forfetario
5.2.2 Il rimborso analitico
5.2.3 Il rimborso misto
5.2.4 La documentazione richiesta

6 TRATTAMENTO IN CAPO ALL’AZIENDA DELLE SPESE DI VITTO E ALLOGGIO
6.1 Imposte dirette
6.2 La detrazione dell’Iva sulle spese di vitto e alloggio

7 LE ALTRE IPOTESI DI PRESTAZIONI LAVORATIVE FUORI SEDE
7.1 I trasfertisti – art. 51, comma 6 TUIR.
7.2 Le indennità di trasferimento (art. 51, comma 7 TUIR)
7.3 Trasferte trasfertisti e trasferimento
7.4 Gli assegni di sede – art. 51, comma 8 TUIR

8 GESTIONE DELLE VETTURE

9 RIMBORSI CHILOMETRICI
9.1 Trattamento in capo all’azienda
9.2 Trattamento in capo al lavoratore
9.3 Coordinamento tra regole del dipendente e regole dell’azienda
9.4 L’individuazione della fascia chilometrica.
9.5 Rimborsi chilometrici: solo costi variabili?
9.6 Rimborsi del costo del noleggio

10 LE VETTURE AD USO PROMISCUO
10.1 Uso promiscuo al dipendente
10.1.1 Le fattispecie di utilizzo da parte del dipendente
10.1.2 Il trattamento in campo all’azienda: imposte dirette.
10.1.3 La quantificazione del fringe benefit
10.1.4 Il trattamento in campo all’azienda: la detrazione dell’Iva
10.1.5 Profili di convenienza
10.2 Uso promiscuo all’amministratore

11 REDDITI ESTERI
11.1 La nozione di residenza fiscale secondo il TUIR
11.2 La base imponibile dei redditi di lavoro dipendente prodotti all’estero
11.3 I redditi prodotti in Italia dai non residenti
11.4 Le convenzioni bilaterali per evitare le doppie imposizioni
11.5 Il regime fiscale delle retribuzioni convenzionali (comma 8-bis, art. 51 TUIR)
11.6 Adempimenti dei datori di lavoro e riconoscimento del credito d’imposta per le imposte estere definitive corrisposte dal lavoratore

Condividi ora!