Selezione nazionale equina del Ministero dell’Agricoltura Per la prima volta a Verona l’appuntamento annuale con esemplari provenienti da tutta Italia

di admin
Il raduno nazionale di C.A.I.T.P.R. (Cavallo Agricolo Italiano da Tiro Pesante Rapido) si svolgerà quest'anno a Isola della Scala, sabato 29 e domenica 30 settembre. Si tratta di un raduno volto alla selezione, tra esemplari provenienti da tutta Italia, dei migliori stalloni da tiro pesante rapido.

Presidente Miozzi: “Sono orgoglioso che Verona ospiti per la prima volta l’appuntamento annuale di C.A.I.T.P.R. e sono ancora più contento che l’evento si svolga a Isola della Scala, in occasione di una fiera, quella del riso, che ha come primo obiettivo rinsaldare il legame tra l’uomo e la terra. La fiera del riso è una vetrina importante e sono certo che sabato 29 e domenica 30 ci sarà gran successo di pubblico. L’auspicio è che la selezione dei migliori stalloni da tiro pesante rapido sia organizzata anche nel 2013 nella nostra provincia”.

Assessore Frigotto: “La razza degli stalloni da tiro pesante rapido è stata selezionata in Veneto: che il raduno nazionale si svolga a Verona, non può pertanto che essere motivo di enorme soddisfazione. Ricordo che si tratta di esemplari preziosi per l’agricoltura ma utili anche per lunghe passeggiate alla scoperta delle bellezze della nostra terra. Saranno presenti 30 giovani maschi di 30 mesi”.

Presidente Pozzerle: “Il legame tra la kermesse di Isola della Scala e la razza di cavallo da tiro è molto stretto e ha un sapore antico. La specie nasce infatti agli inizi del 20° secolo grazie al lavoro di selezione degli allevatori della pianura veronese e veneziana. Proprio a Isola questi cavalli erano parte integrante delle aziende agricole e impiegati nelle risaie. Dunque, bentornato a casa Caitpr”.

Presidente Alieri: “Se il raduno è l’evento centrale della manifestazione, l’Ufficio nazionale di razza ha voluto arricchire l’appuntamento con alcune iniziative dedicate alla formazione degli studenti di agraria. Voglio ricordare inoltre i momenti formativi dedicati a chi utilizza il cavallo in attività amatoriali e legate al tempo libero. Ricordo infine che l’Ufficio nazionale di razza, che cura il libro genealogico italiano per conto del Ministero delle Politiche Agricole, ha sede sin dalla sua fondazione a Verona”.

Condividi ora!