Nuova mappatura delle scuole e delle aule di città e provincia

di admin
Anno scolastico 2011/2011.

Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, il presidente della Provincia Giovanni Miozzi e l’assessore alle Politiche per l’istruzione e per l’Edilizia scolastica Marco Luciani hanno illustrato i dettagli  della programmazione degli spazi scolastici per l’anno scolastico 2011/2012.
Era presente: Giovanni Pontara, dirigente dell’Ufficio Scolastico di Verona.
Non ci saranno emergenze di aule per il prossimo anno scolastico perché è stata completata dalla  Provincia l’opera di razionalizzazione degli spazi per gli istituti superiori. Le nuove sistemazioni garantiranno le esigenze delle scuole anche per i prossimi anni e, inoltre, per la prima volta c’è anche una riserva di aule (12 presso l’ampliamento del Marconi e 8 presso il Pasoli di Borgo Venezia), che potranno essere destinate a seconda delle urgenze. 
Queste le principali novità per gli istituti del Comune di Verona:
Liceo  classico Maffei passerà da tre edifici a due: la sede storica e nella succursale del liceo Fracastoro, (solo per l’anno 2011/2012 utilizzerà ulteriori quattro aule in un’altra dislocazione)
Istituto professionale. Sanmicheli passerà da tre sedi a due.
Liceo scientifico Messedaglia utilizzerà interamente la sede attuale.
Istituto Nani-Boccioni utilizzerà quattro classi in più nella vicina sede della scuola Pacinotti che già utilizza come succursale.
Istituto per i servizi alberghieri e ristorazione Berti utilizzerà la palestra di via Selinunte.
Queste le principali novità nelle scuole della provincia:
Soave verranno terminati per l’inizio dell’anno scolastico i lavori per sistemare i danni dell’alluvione
Legnago interamente utilizzato l’istituto San Davide, mentre ci saranno ulteriori cinque aule per il Medici.
Valeggio è già partito il nuovo cantiere per l’istituto alberghiero. 
Presidente Miozzi: “Oggi, con grande soddisfazione, presentiamo la delibera che va a regolamentare gli spazi scolastici nell’intera provincia. Voglio sottolineare che non è mai stata una cosa facile, ma quest’anno la programmazione è stata approvata in tempi di record già a giugno invece che a settembre. Nonostante le difficoltà di bilancio degli enti pubblici siamo riuscirti a trovare le aule necessarie  per consentire un avvio di anno scolastico sereno e libero dall’emergenza spazi. Un ringraziamento particolare va all’assessore Luciani che ha stretto un rapporto di vera collaborazione con i presidi e ha avuto la capacità di mettere insieme tante esigenze contrapposte”.
Assessore Luciani: “E’ con grande orgoglio che presento oggi la razionalizzazione degli spazi degli istituti superiori veronesi. E’ stata una operazione complessa che ha richiesto diversi mesi di lavoro ma che, alla fine, ci ha permesso di trovare le risposte giuste a tutte le richieste dei capi di istituto e soddisfare le esigenze dovute alla crescita del numero di studenti nella provincia del 2,7%. Senza paura di essere smentiti, possiamo dire che gli studenti veronesi potranno studiare in scuole sicure e ben organizzate. Una tranquillità che possiamo avere anche per gli anni successivi”.
Dirigente Pontara: “Voglio sottolineare che questa collaborazione dà l’opportunità di pianificare gli spazi con ampio anticipo, tenendo così sotto controllo i problemi e le sorprese che possono e potrebbero presentarsi. Importantissima la razionalizzazione grazie alla quale è stato possibile pianificare al meglio tutte le attività e ad andare incontro all’incremento degli studenti”.

Condividi ora!