Le iniziative 2010 della biblioteca, un successo meritato

di admin
Tutte le proposte per il prossimo anno.

La biblioteca comunale di Oppeano ha raggiunto nel 2010 ottimi risultati, grazie alla professionalità della bibliotecaria, Pamela Ormolini, e all’impegno dell’Amministrazione Comunale, nella figura del consigliere Dott. Marco Brigo, che ha saputo valorizzare e dare supporto alla cultura.
I prestiti quest’anno sono stati 9.500, con un incremento rispetto al 2009 di oltre il 30%; anche gli utenti sono aumentati, passando dai 654 dell’anno scorso a più di 950. Il patrimonio della biblioteca, tra libri, riviste e dvd, supera i 6.800 documenti.
Tra le prossime iniziative in programma la presenza al mercatino natalizio di Vallese del 5 dicembre di uno stand della biblioteca, con la possibilità di richiedere o restituire i libri e di iscriversi al servizio comunale. Inoltre a seguire giovedì 9 dicembre a Vallese verrà attivato, in un ufficio messo a disposizione dalla parrocchia, il nuovo “punto prestito”. Il servizio sarà gestito dalla biblioteca in collaborazione con alcuni studenti delle scuole superiori e universitari. Tra gli obiettivi del 2011 dell’Amministrazione Comunale e biblioteca c’è l’apertura di “punti prestito” in tutte le frazioni del territorio.
Le attività del corrente anno, che hanno permesso il raggiungimento dei buoni risultati già citati, sono state molteplici. Innanzitutto va annoverata la collaborazione con le classi primarie e secondarie dell’Istituto Comprensivo di Oppeano con l’estensione del servizio “Biblioteca fuori di sé”. Questa attività consente ai ragazzi della scuola dell’obbligo di poter prendere a prestito un libro della biblioteca direttamente a scuola, una volta al mese, per l’intero anno scolastico. La principale finalità dell’attività è favorire anche gli studenti che abitano nelle frazioni e che più difficilmente si recano in biblioteca.
Inoltre la biblioteca si è resa disponibile a uscire dalle proprie mura e a partecipare, per promuovere i propri servizi, a feste e sagre paesane: quest’anno era presente con il proprio banchetto alla Festa dei Giovani e alle Sagre Patronali di Ca’ degli Oppi e Oppeano.
Tra gli altri progetti avviati nel 2010 va ricordata l’iniziativa di “Nati per Leggere” che coinvolge pediatri e scuole dell’infanzia e intende sensibilizzare i neo-genitori alla lettura attraverso il dono del libro “Guarda che faccia!”. Già 36 bambini nati tra il 2009 e il 2010 sono piccolissimi fruitori di libri.
Lo scorso maggio è stato invece il turno della seconda edizione della maratona letteraria. I 100 lettori volontari si sono esibiti nella lettura integrale de “Il giro del mondo in 80 giorni”. La lettura no-stop, aperta dal coro della scuola media e durata nove ore, ha visto protagonisti, tra gli altri, il Sindaco, gli amministratori, gli studenti delle classi 4e e 5e della scuola primaria, la scuola secondaria, i giovani assidui frequentatori della biblioteca e molte mamme. Due le novità di questa edizione: la partecipazione degli esilaranti “Clown 4…” e delle bravissime ballerine della scuola L & G Danzando e un percorso di lettura a tappe, iniziato alla scuola media, proseguito davanti al Municipio e conclusosi con una grande festa in biblioteca.
A seguire sabato 16 e domenica 17 ottobre la biblioteca ha aderito al progetto nazionale “Ottobre piovono libri”, promosso dal Ministero dei Beni Culturali, con un’apertura straordinaria. L’evento è stato l’occasione per far conoscere il servizio a chi non è solito frequentare la sede di via Roma, offrendo consigli su misura agli adulti e momenti di lettura animata per i più piccoli.
Infine nella sala delle associazioni adiacente alla sede della biblioteca, dal 15 al 28 novembre scorsi, è stata allestita una mostra bibliografica sull’opera di Gianni Rodari a 90 anni dalla nascita e a 30 anni dalla morte. L’esposizione, realizzata in collaborazione con le biblioteche del Sistema Bibliotecario Provinciale, ha visto la partecipazione delle scuole primarie dell’Istituto Comprensivo.
Contestualmente va annoverata tra le iniziative un’altra novità: la creazione della pagina Facebook della biblioteca, ritenuta un ottimo ponte informativo per tenere aggiornati i giovani oppeanesi sulle proposte della biblioteca comunale.

Condividi ora!