219° anniversario delle Pasque Veronesi – Aprile 2016. Verona contro l’oppressione di Bonaparte e dei suoi rivoluzionari, nei giorni 17 – 25 aprile 1797

di admin
Grandi rievocazioni, domenica 17 aprile 2016, in Piazza delle Erbe, Verona, a ricordo dei veronesi, che, opponendosi all’occupazione antilibertaria ed antireligiosa delle truppe napoleoniche, hanno perso eroicamente la vita.

. Le rievocazioni, curate dal Comitato per la Rievocazione delle Pasque veronesi, pasque.veronesi@traditio.it, 347/3603084, seguiranno il seguente, interessantissimo programma: ore 10,00 -12,30, alzabandiera del glorioso vessillo della Serenissima, sulle note dell’oratorio militare sacro Juditha triumphans di Antonio Vivaldi; presentazione di reparti militari di 219 anni fa; rievocazione del giuramento di Perasto (23 agosto 1797), nell’Albania veneta e dispiegamento, sul toloneo di Piazza delle Erbe, di un grande drappo marciano, e spari a salve dei militi storici; – ore 16,00, deposizione di una corona d’alloro sotto la colonna con il Leone di San Marco, abbattuto dai giacobini nel 1797 e poi ricostruito dai veronesi; onori militari, in via Mazzanti, presso la targa, che ricorda l’inizio dell’insurrezione di Verona e i primi combattimenti, fra truppe dalmatine (Schiavoni) e i rivoluzionari francesi. Spari a salve dei reparti storici; – Piazza delle Erbe: ore 17,00 in punto, la storica campana del Rengo della Torre dei Lamberti, suonerà a martello, per ricordare l’inizio delle Pasque Veronesi. Dalla torre verrà svolto un drappo di trenta metri con i colori civici azzurro e oro. Spari a salve dei reparti storici, dalla piazza e dalla torre. Giuramento dei cadetti. Alle ore 18,30, ammainabandiera marciano, nuovi rintocchi della campana del Rengo e spari a salve finali dalla piazza e dalla torre. Ai partecipanti saranno distribuite coccarde, con i colori cittadini, azzurro e oro.
            La storia, sia scritta che raccontata, è sempre storia dalla grande validità, ma vedere e meditare, sia pure in riproduzione, così come avviene su una scena, sono due importanti elementi, che permettono di meglio ritenere nella mente eventi e fatti. L’attenzione, peraltro, volta dagli Organizzatori alle rievocazioni sopra descritte e previste, curate nei particolari, tramette alle stesse un alto aspetto di verità, che costituisce un forte invito a parteciparvi.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!