Zenato tra i protagonisti della più importante manifestazione internazionale del mondo del vino Alla New York Wine Experience di Wine Spectator con l’Amarone Riserva Sergio Zenato 2012

di admin
Nel veronese un'altra azienda che si propone nei difficili mercati stranieri avvalendosi del grande amore il ilproprio prodotto, per il proprio territorio che offre loro un grande prodotto derivante dalla passione per il vino e le sue tradizioni. Riportiamo il comunicato con cui oggi l'azienda Zenato si presenta ad un pubblico mondiale.

Giovedì 17 ottobre si apre a New York l’evento enoico più importante e atteso nel mondo del vino, la New York Wine Experience della prestigiosa rivista enogastronomica americana Wine Spectator. 217 i vini selezionati tra i migliori al mondo, presentati dagli stessi produttori che si riuniscono per una intensa due giorni di degustazioni.
“Per noi è un onore – dichiara Nadia Zenato – essere protagonisti di questo grande evento con il nostro Amarone Riserva Sergio Zenato 2012 e poter rappresentare a livello mondiale una zona vinicola come la Valpolicella, in cui abbiamo sempre creduto e investito, una terra straordinariamente fertile e affascinante, stimata non solo per i suoi vini, ma anche per la bellezza del suo paesaggio e per la sua storia millenaria. Un importante riconoscimento che premia la passione e la qualità del nostro operare e l’impegno nel valorizzarne il valore storico, culturale, enologico ed economico”.
 
“La New York Wine Experience – prosegue Nadia Zenato – è anche uno stimolante momento di confronto con le eccellenze provenienti da vari Paesi, ognuna con la propria storia e le proprie tradizioni ed esperienze”.
 
Il riconoscimento di Wine Spectator all’Amarone Riserva Sergio Zenato annata 2012, a cui è stato assegnato il punteggio di 93/100 (e che già aveva ricevuto 93 punti per le annate 2011 e 2010 e 94 per le annate 2009 e 2006, a confermare la continuità di un operare volto all’eccellenza) va ad aggiungersi ai 96/100 punti del critico James Suckling, ai 94+ di Robert Parker, ai 97 punti Medaglia Platino – best in show del Decanter Asia Wine Awards e delle medaglie Oro di Mundus Vini e Sélections Mondiales des Vins.
 
Grandi soddisfazioni anche in casa con le 4 stelle, la Corona e la Corona del pubblico di Vini Buoni d’Italia, le Super Tre Stelle della Guida Veronelli e i 5 Grappoli di Bibenda.
Ottimi risultati anche per la nuova annata dell’Amarone Riserva Sergio Zenato, la 2013, che ha ottenuto  99/100 punti da James Suckling, il critico americano con grande seguito soprattutto in Asia, che lo ha definito “il miglior Amarone mai prodotto”. Tra gli ultimi successi anche i 5 Grappoli di Bibenda per l’Amarone Classico 2015 e i Tre Bicchieri del Gambero Rosso per il Lugana Riserva Sergio Zenato 2016, il volto bianchista e storico dell’azienda.
 
“Da un mercato storico come quello degli Usa e dallo scampato pericolo, per il momento, di nuovi dazi – continua Nadia Zenato – guardiamo verso nuovi mercati, sempre attenti ad aprire nuove strade e a cogliere opportunità.  L’Asia e il Sud Est asiatico, che presidiamo già dalla fine degli anni ‘90 e che stanno dimostrando un sempre maggior interesse per la qualità e la cultura del vino; l’Africa, in cui siamo già presenti da diversi anni in Sud Africa e Kenya; l’India, un mercato complicato per la presenza di dazi e burocrazia per la registrazione delle singole etichette, e che proprio questo novembre ci vedrà protagonisti di un importante rilancio del marchio”.  

Condividi ora!