Nuovo marchio per Veronafiere, nel 120° anniversario della sua creazione (1898-2018). Una “V” a cinque colori fa ricordare elementi e caratteristiche della Fiera e di Verona.

di admin
In questi giorni di maggio 2018, si è tenuta, presso Veronafiere, la seconda giornata di lavori del Congresso Europeo UFI (Union des Foires Internationales - Associazione mondiale dell’industria fieristica), mentre Veronafiere stessa ricorda suo 120° anno di attività, avendo vista la sua prima edizione, nel 1898, come Fiera dei Cavalli. Due occasioni particolari, dunque, che…

La “V”, in cinque parti e in colori diversi, si rifà alla planimetria dei padiglioni del quartiere fieristico. I colori, invece, si riferiscono a quelli del gonfalone del Comune di Verona – giallo e blu – in cui nacque e si è sviluppata Veronafiere, nonché all’azzurro del lago di Garda e del fiume Adige, mentre il verde chiaro fa pensare ai vigneti e alle colline, che coronano la città scaligera, e il rosso alle tinte dei marmi e delle pietre del centro storico veronese e dei suoi monumenti, dichiarati dall’Unesco patrimonio dell’Umanità. Un marchio moderno, che parla e che, pensiamo, è anche segno d’innovazione e di conferma della volontà di Veronafiere  d’essere sempre più al servizio dell’economia veronese e nazionale.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!