Importante accordo di collaborazione in tema di ambiente. È stato siglato fra Esercito – Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto ed AMIA, Verona.

di admin
L’Esercito dispone di diverse aree, necessarie alla sua azione, nei suoi moltelici aspetti, e svolge, ovviamente, attività legate al suo importante compito, mai trascurando, tuttavia, il concetto di rispetto e di tutela del territorio. In tale quadro, in Palazzo Carli, Verona, il Generale di Corpo d’Armata Amedeo Sperotto, comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto,…

Il rispetto delle tematiche ambientali riveste, da tempo, grande importanza nell’Esercito Italiano – ha detto il Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto, Generale Amedeo Sperotto – insieme alla consapevolezza di costituire una comunità, integrata nella realtà del Paese, all’interno della quale collaborare, per porre le premesse per la creazione di una sentita coscienza ambientale. Il concorso al bene della collettività nazionale, è previsto nelle missioni delle Forze Armate”. Con le sue capacità dual use, l’Esercito costituisce un’importante risorsa per il Paese, come in fatto, ad esempio, di attività di bonifica del territorio da ordigni esplosivi, o d’interventi forniti per affrontare problematiche di natura ambientale, come le emergenze “Strade pulite” e la questione della “Terra dei fuochi”.
E’ un privilegio per noi – ha affermato il presidente di AMIA, Andrea Miglioranzi – collaborare con il COMFOTER di Supporto, in una sinergia, che ci vede in prima linea nella realizzazione di comuni strategie nel settore dell’igiene ambientale, della formazione, dell’educazione e della prevenzione biologica. Sono certo che questo accordo porterà ad entrambi i protagonisti ulteriori vantaggi, di cui beneficeranno sia i veronesi, che gli operatori e l’ambiente, essendo nostro impegno principale quello di interpretare e sostenere le esigenze del territorio. L’accordo costituisce una partnership dinamica ed efficace, nella gestione dell’igiene pubblica e del verde”. La convenzione sarà parte delle collaborazioni già avviate dal Comando, con varie istituzioni preposte alla salute, alla sicurezza e alla prevenzione, a conferma dell’importanza attribuita dall’Esercito Italiano alle tematiche ambientali, il quale volge la massima attenzione nell’utilizzo, in forma eco-sostenibile, di tutte le aree addestrative, riducendo l’inquinamento acustico e l’impatto ambientale in genere. Importante l’occasione dell’incontro a Palazzo Carli (seconda metà del 1700), sito in via Roma, nel centro di Verona, perché ha permesso anche di conoscere meglio, de visu, non solo, almeno parte dei tesori artistici –­ ottimamente conservati – che la vetustà del palazzo propone, ma, pure, l’attraente verde del rispettivo giardino, reso straordinario dalla presenza di ben sedici rigogliosi alberi, alcuni dei quali guardano su parte dell’ex letto – oggi, d’un intenso verde – dell’Adigetto, del cui percorso s’accorge l’attento passante, grazie al ponticello di via Manin.
Pierantonio Braggio

Importante accordo di collaborazione in tema di ambiente.
È stato siglato fra Esercito – Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto ed AMIA, Verona.

Condividi ora!