Un’innovativa proposta editoriale descrive, in ogni dettaglio, i 98 Comuni della provincia di Verona.

di admin
A cura di Maurizio Zumerle, direttore del quotidiano on line “veronaeconomia”, il volume dal titolo “Tesori e giacimenti culturali della provincia di Verona”.

Che Verona ed il suo territorio siano già stati onorati e descritti da numerosissime pubblicazioni, dai contenuti diversi e miranti a porre in luce le caratteristiche della città scaligera e della sua terra, non v’è dubbio alcuno.
Mancava, tuttavia, un’opera che aiutasse sia l’appassionato che l’amante della storia e degli aspetti emergenti, ma meno noti, delle diverse località veronesi, ad introdursi negli stessi, con semplicità di approccio e con immediata possibilità consultazione. Supplisce abbondantemente a tale assenza il volume Tesori e giacimenti culturali della Provincia di Verona, voluto, per passione ed amore verso la propria terra, da  Maurizio  Zumerle, già fautore di diverse iniziative in campo economico-finanziario e, come cennato, direttore del noto sito “veronaeconomia”. Ciò, avvalendosi della collaborazione di autori come Marco Pasa, storico del territorio veronese, Marco Rocchi, pittore e fotografo, ed Elena Lucia Zumerle, studentessa universitaria e scrittrice, nonché di ben 30 fotografi amatoriali, i quali tutti, strettamente legati alla natura, all’arte, alla storia ed al bello, hanno inserito nel volume in tema il meglio, che potessero dare. L’opera – in carta opaca da 170 g, consta di 212 pagine a colori in quadricromia, copertina cartonata con sovracopertura a colori ed una tiratura iniziale di 300 copie – e conservabile in apposita custodia opzionale, è edita dal giornale “veronaeconomia” on line, www.veronaeconomia.it. Dopo la prefazione di Maurizio Zumerle ed una robusta introduzione, dovuta alla penna Marco Pasa, creata “per chi vuole saperne di più”, l’opera in tema prende in approfondita considerazione tutti i 98 Comuni della provincia di Verona, presentati in ordine alfabetico. Per ogni Comune, il lavoro riporta l’emblema ufficiale, la dimensione territoriale e la posizione geografica, rispetto al territorio provinciale, evidenziata in bianco nella relativa piantina, che, al tempo segnala in verde, la pianura; in marrone, la zona collinare e, in azzurro, la parte montuosa. Non mancano l’indicazione del sito comunale internet, il numero degli abitanti e l’altitudine sul livello del mare. Seguono al tutto una dettagliata storia del Comune in esame e l’evidenziazione di produzioni, tradizioni, usi e manifestazioni locali, nonché, due straordinarie fotografie per Comune, riproducenti aspetti particolari e caratteristici, spesso, involontariamente trascurati, come cennato, dal possibile visitatore.  Ed è quest’ultimo, in particolare, il motivo principale, che ha fatto ideare a Maurizio Zumerle la nuova e dettagliata pubblicazione, ossia, porre all’attenzione del Lettore visioni straordinarie, di ogni cittadina o paese del Veronese, visioni che, pure degne di massima ammirazione, resterebbero altrimenti nascoste e perdute all’occhio del vero amante del bello. Ogni Comune, infatti, ha qualcosa da mostrare, da fare scoprire, talvolta, di maggiore importanza di quanto vediamo in grandi città o durante un viaggio all’estero, perché il bello è velato dalla sua modestia e si mostra solo a chi lo ricerca con passione, così, come hanno fatto gli amanti della fotografia, che hanno amichevolmente e fattivamente collaborato alla preparazione del volume in parola. Un’opera che, per essere di facile consultazione e di grande contenuto, esaltato dal colore delle 201 straordinarie immagini, merita massima attenzione e di essere tenuta a portata di mano, per il caso d’ogni uscita nella provincia di Verona. Uscita, che potrà avere anche portata economica, perché ogni Comune del Veronese ha pur sempre prodotti locali da proporre, l’acquisto dei quali contribuisce alla crescita dei relativi agricoltura e artigianato.

Pierantonio Braggio

Condividi ora!