TEATRO SALIERI DI LEGNAGO: LA STAGIONE 2015-2016

di admin
L’Orchestra Filarmonia Veneta e Francesco Ommassini inaugurano il cartellone con “Guerra e Pace”, concerto dedicato al bicentenario del Congresso di Vienna e al “Viaggio con Salieri” Mercoledì 11 novembre, ore 20,45

Si apre il sipario sulla Stagione 2015-2016 del Teatro Salieri di Legnago.
L’inaugurazione, mercoledì 11 novembre alle ore 20,45, è affidata alla musica sinfonica, da qualche tempo assente nella programmazione del teatro legnaghese. E si tratta di un concerto che già denota una progettualità ben precisa. S’intitola, infatti “Guerra e Pace” il programma che l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, diretta da Francesco Ommassini, eseguirà per ricordare il bicentenario del Congresso di Vienna, segnando una nuova tappa del Viaggio con Salieri con il quale la programmazione del Teatro a lui dedicato evidenzia già da qualche anno la raffinatezza e persino, a tratti, la modernità delle opere dell’illustre legnaghese, cui la storia ha affidato ingiustamente l’appellativo di “rivale” di Mozart, ma che invece fu suo punto di riferimento, nonché grande e convinto ammiratore.  

Per inaugurare la stagione musicale, il “Viaggio con Salieri” si focalizza sul bicentenario del Congresso di Vienna, che si concluse nel giugno 1815. Sempre a Vienna, in quell’anno, Antonio Salieri dedica il suo ultimo lavoro sinfonico ad antico tema musicale portoghese tra i più antichi e diffusi nella storia della musica europea “La follia di Spagna”, un “divertissement” che ben restituisce il clima culturale e sociale della città che ospitò il Congresso per nove mesi, durante i quali balli, cortei, gite, le parate militari, spettacoli e concerti diedero all’evento una cornice fastosa che impressionava il pubblico e lasciava perplessi gli osservatori politici.

Da uno dei momenti storici che portarono alla caduta di Napoleone e al Congresso di Vienna, nasce la sorprendente Ouverture 1812, con la quale Pëtr Il’ič Čajkovskij  (nel 1880) commemora la tentata invasione francese della Russia e la devastante ritirata dell’armata napoleonica. Una dolorosa pagina storica per noi nota coma “Campagna di Russia” e per i russi conosciuta come “guerra patriottica”, termine che evidenzia il carattere di resistenza popolare del momento e che riecheggia nella partitura di Čajkovskij

Di perplessità su quel Napoleone che per molto tempo si definì “liberatore”, ne aveva già provate molte qualche anno prima del Congresso il viennese d’adozione Ludwig van Beethoven – già allievo di Salieri – che durante il Congresso aumentò enormemente la sua popolarità, grazie a concerti per i quali il pubblico si contava a migliaia e ad applaudirlo correvano i regnanti di tutta Europa. E tra le sue sinfonie più celebrate c’era già l’imponente “Eroica”, che Beethoven dedicò inizialmente a Napoleone: dedica che in seguito disconoscerà con sdegno, strappando il frontespizio dell’opera, quando il generale corso fu incoronato imperatore.

Di questo e molto altro parlerà anche, alle ore 20, il critico musicale Elena Filini, che introdurrà nel Ridotto del Teatro, come da consuetudine sempre tanto apprezzata dal pubblico del teatro legnaghese.

Biglietteria: biglietti da euro 10 a euro 25; “Last Minute” per i minori di 18 anni, potranno acquistare il giorno dello spettacolo al prezzo unico di 8 euro. Info e prenotazioni: 0442 25477 – www.teatrosalieri.it

 

PROSSIMAMENTE AL SALIERI DI LEGNAGO:

Domenica 15 Novembre 2015, ore 16

CONCERTO IN SI BE BOLLE – teatro per le famiglie

di e con Michele Cafaggi

 

Venerdì 20 Novembre 2015, ore 20,45

CRISTIANO DE ANDRÉ

ACOUSTICA TOUR

 

Sabato 28 Novembre 2015, ore 20,45
Domenica 29 novembre 2015, ore 20,45

PINOCCHIO, IL GRANDE MUSICAL

Compagnia della Rancia

con Manuel Frattini

uno spettacolo di Saverio Marconi

produzione musicale I Pooh

 

Domenica 6 Dicembre 2015, ore 20,45

ROCIO MOLINA

DANZAORA Y VINATICA – esclusiva regionale

il flamenco di e con Rocio Molina

 

Lunedì 14 Dicembre 2015, ore 20,45

ILPREZZO

di Arthur Miller

Compagnia Orsini

con Umberto Orsini, Massimo Popolizio, Alvia Reale, Elia Schilton

regia di Massimo Popolizio

 

 

LA STAGIONE 2016-2016 DEL TEATRO SALIERI DI LEGNAGO è firmata per il quarto anno da Federico Pupo, che ha allestito un cartellone articolato e diversificato per incontrare i gusti e le preferenze del sempre più vasto pubblico che frequenta il teatro legnaghese. Che spiega “Abbiamo proposto una stagione che, compatibilmente con le risorse disponibili, privilegi sempre la qualità e la varietà degli spettacoli. Abbiamo anche posto grande attenzione alla programmazione infrasettimanale, proprio per assecondare le richieste ricevute, ospitando progetti singolari soprattutto nel cartellone musicale e in quello della danza, per dedicare sempre maggiori  energie al coinvolgimento dei giovani, cui sono riservati biglietti facilitati ed anche molte altre iniziative, come il concorso per le scuole dedicato a Salieri, che ci hanno già dato grandi soddisfazioni nelle ultime stagioni. Inoltre riconfermiamo l’inizio degli spettacoli alle 20,45 anziché alle 21, per agevolare il rientro a casa del sempre crescente numero di spettatori provenienti da più lontano”.

Sono complessivamente ventidue gli spettacoli previsti, variamente suddivisi: La stagione della Prosa (quattro titoli) porterà a Legnago artisti del calibro di Umberto Orsini, Silvio Orlando, Glauco Mauri e Giulio Scarpati (per citare solo i primi nomi dei relativi cartelloni), indagando nei grandi classici così come nella drammaturgia contemporanea.  Si rinnovano, inoltre – grazie al grande successo che sempre riscontrano – gli appuntamenti con il Teatro brillante (tre titoli tra leggerezza, ironia e musical).

La stagione della Musica (cinque concerti) ospiterà alcuni tra i più apprezzati solisti ed ensemble contemporanei dell’ambito “colto” e ospiterà anche due nuove tappe del già avviato progetto In viaggio con Salieri, filo rosso della programmazione del teatro a lui dedicato, che da alcune stagioni valorizza l’opera del musicista legnaghese e il contesto artistico storico nel quale visse. Altra musica è quella della proposta di Canzoni d’Italia (tre concerti) che avrà come protagonisti Cristiano De André, Enrico Ruggeri e Roberto Vecchioni in tre serate dedicate ad altrettante associazioni legnaghesi, con l’attivo coinvolgimento degli artisti.
Saranno quattro gli spettacoli di Danza in programma, con interpreti di assoluto prestigio per spaziare dal flamenco all’hip hop, senza dimenticare la danza più classica ed amata.

Che Festa a Teatro!, la tradizionale minirassegna che anima il Salieri durante le Feste di fine anno, proporrà tre appuntamenti (fuori abbonamento), spaziando dal Gospel alla prosa, per concludersi la notte del 31 dicembre con canzoni, sorprese, premi e brindisi di mezzanotte.

Nel segno dell’attenzione per le giovani generazioni, tornerà anche ad alzarsi il sipario sulla fortunatissima Stagione di teatro per le famiglie della domenica pomeriggio, con la rassegna Ma che occhi grandi che hai!  con cinque spettacoli dedicati ai bambini, che potranno anche partecipare all’estrazione di buoni libro ed il progetto speciale per la primissima infanzia, con tre appuntamenti della rassegna A piedi nudi nel.. palco che tanto successo ha avuto nella passata stagione, quest’anno realizzata a cura di insegnanti accreditati Audiation Institute, formatisi secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon.
L’attenzione per il pubblico di domani del “Salieri” è confermata anche dalla riproposta del progetto La Scuola a Teatro, dedicato agli alunni delle scuole, dal nido alle superiori, che saranno coinvolti in visite al teatro, incontri con gli artisti e a spettacoli ad hoc, in orario scolastico.

Saranno, inoltre, riproposte anche le conversazioni con artisti e critici, che precederanno lo spettacolo nel Ridotto del Teatro alle ore 20.

Per quanto riguarda i prezzi dei biglietti e degli abbonamenti, nessuna novità: restano identici alla scorsa stagione (per il terzo anno) e sarà rinnovata la consueta promozione Libero, che offre il 15% di sconto per l’acquisto simultaneo di almeno cinque biglietti (di spettacoli di almeno due generi differenti). Anche quest’anno, inoltre, under 30 e over 65, nonché le Associazioni e i gruppi organizzati saranno agevolati nell’accesso ai biglietti e agli abbonamenti.

Confermata anche la proposta di un biglietto “Last Minute” che, i minori di 18 anni, potranno acquistare il giorno dello spettacolo al prezzo unico di 8 euro.

 

 

Condividi ora!