SABATO 10 OTTOBRE AL BAR DE GIULIETTA IL PRIMO ‘SLOTMOB’ DI VERONA

di admin
Sabato 10 ottobre al bar De Giulietta di via del Pontiere 21, si terrà il primo Slotmob di Verona, con l’obiettivo di premiare un’attività commerciale che ha deciso di non avere le slot machines e di sensibilizzare sul problema dell’azzardo.

L’iniziativa, che gode del patrocinio del Comune di Verona, è promossa dalle associazioni Mondo Unito onlus, Giochi Antichi (AGA), Vivi in Europa, Marching Stomp band, Libera, VeronettAmica onlus, Hermete onlus, Self Help e LeAlte Gladiators ASD.
L’evento è stato illustrato dall’assessore ai Servizi sociali Anna Leso insieme al responsabile dell’ufficio Antiusura del Comune di Verona Damiano D’Angelo, al presidente dell’associazione Mondo Unito Vanio Zantedeschi, alla presidente dell’associazione Vivi in Europa Chiara Stella, al presidente di AGA Paolo Avigo e a Giacomo Lazzarin dell’associazione Mondo Unito.
Nel corso della giornata di sabato si terranno anche gli interventi del sociologo Maurizio Fiasco e del giornalista dell’Avvenire Antonio Maria Mira, che forniranno i dati sul fenomeno delle dipendenze da gioco d’azzardo a livello nazionale.
Per promuovere il gioco come bene relazionale, inoltre, saranno organizzate diverse attività ludiche tra le quali partite di calcetto balilla a 11.
“Quello del gioco d’azzardo è purtroppo un fenomeno in crescita anche per la diffusione delle macchinette da gioco in molti locali pubblici – ha detto Leso – molti sono gli allarmi lanciati circa i disastri economici e sociali che la dipendenza dal gioco d’azzardo provoca anche nella nostra comunità. In alcuni casi questa dipendenza porta addirittura ad episodi di usura. Per questo l’ufficio comunale anti usura ha dedicato al gioco d’azzardo un opuscolo, distribuito nelle scuole e nelle comunità, con osservazioni e consigli. L’invito – ha aggiunto l’assessore – è quello di partecipare numerosi sabato per continuare a far conoscere il fenomeno e a contrastarlo, facendo ognuno la propria parte, proprio come fanno gli esercenti pubblici che scelgono di non installare le macchinette”.
I dati del 2014 rilevano che nel comune di Verona sono presenti 1673 slot, 380 Video Lotterie Telematiche; la distribuzione dei gratta e vinci in città è di 5 milioni 727 mila unità.

Condividi ora!