Le “Carni bianche” a San Pietro di Morubio, Verona. La 5ª edizione della Festa – il Gusto si fa Bello – avrà luogo presso Villa Gobetti nei giorni 28, 29 e 30 agosto 2015.

di admin
Si rinnova, per la quinta volta, nei giorni sopra indicati, l’appuntamento di autorevole riferimento – la Festa delle Carni bianche – con un prodotto caratteristico del Basso Veronese, quali sono le carni di coniglio, di pollo, di tacchino e di anatra. Protagoniste dell’evento saranno le specialità culinarie del settore, che saranno proposte, appunto, a San…

Il quale proporrà, fra l’altro, laboratori, concorsi, esposizioni e spettacoli per adulti e bambini, mentre gli stands gastronomici – con vini e birra – saranno aperti nelle tre sere e la domenica a mezzogiorno. Per l’ultima serata è in programma una Cena in Villa, su prenotazione, con particolare menù alle “carni bianche”. Tanto a tale cena, come negli stands, saranno serviti contorni adatti, costituiti da verdure del territorio ospitante. Se un apposito laboratorio, curato da Alice Scarmagnani, nota sotto la denominazione di Cuocadé, svolgerà azione didattica per i bambini, nell’utilizzo delle “carni bianche”, non mancherà un interessante incontro tematico sull’alimentazione – ore 20,00 di sabato 29 agosto – con il prof. Pietro Antonio Migliaccio della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione, che tratterà il tema: Il ruolo delle carni avicole nella dieta mediterranea ed in un contesto nutrizionale globale. Uno speciale show cooking con degustazione, sarà tenuto dallo chef Andrea Cesaro e riguarderà il settore pasticceria, con minicorso di pasticceria per piccoli. La sera di domenica, 30 agosto, vedrà la premiazione del concorso per ristoratori A tavola con le carni bianche, presieduto da Viviana Dal Pozzo, food blogger di www.cosatipreparoacena.com. La manifestazione è stata presentata nella Sala Rossa della Provincia di Verona dal presidente Antonio Pastorello, da Giorgio Malaspina, sindaco di Sam Pietro in Morubio, da Aldo Muraro, presidente dell’Unione Nazionale Filiere Agroalimentari Carni ed Uova, da Claudio Valente, presidente di Coldiretti, Verona, e da Ezio Berti, presidente di AVA – Associazione Veneta Avicoltori.
Quanto ai dati, relativi alle “carni bianche”, settore strettamente legato al sistema agricolo, queste vengono prodotte nel Veronese – ha segnalato Claudio Valente – da ben 1000 aziende, con il che, Verona è la provincia principe dell’avicoltura italiana – le quali, ovviamente, mentre forniscono alimenti genuini e super controllati, originano anche occupazione. In sede nazionale, Unaitalia, fa sapere, per il trascorso 2014, che sono state prodotte 1.261.200 tonnellate di carni avicole, che gli italiani consumano 13,89 kg di carne di pollo e 4,27 di tacchino l’anno.  L’Italia produce il 103% delle carni consumate nel nostro Paese e addirittura il 118,9% delle carni di tacchino. Uova: ne abbiamo prodotto 12 miliardi e 534 milioni, ma abbiamo dovuto ricorrere anche all’importazione, per ben 694 milioni di pezzi. Il tutto per un fatturato di 5.600 milioni di euro.
    L’Italia dell’impegno, l’Italia dell’impresa lavora e dà lavoro, proponendo al consumatore, nel caso in parola, prodotti d’alta qualità, apprezzati anche all’estero. E’ per questo, che l’impresa va tenuta in alta considerazione e, quindi, sostenuta, come fonte di ricchezza in generale e, per quanto riguarda il tema avicoltura, come grande mezzo di promozione dell’agricoltura stessa. Ottima, quindi, l’iniziativa del Comune di San Pietro di Morubio, di Unaitalia e di AVA, cui auguriamo il migliore svolgimento della Festa, per la quale già si intravvede e auguriamo un fecondo futuro, info@festacarnibianche.it , www.frestacarnibianche.it.
Pierantonio Braggio

    

Condividi ora!