Notte di vino, notte di stelle a Colognola ai Colli. Dal 7 al 9 agosto 2015, vini scelti nel quadro della rassegna “Calici di Stelle”.

di admin
“Calici”, perché un buon vino va degustato, bevendolo da un bicchiere adatto, il calice..., che permette anche di godere del profumo e del colore del prezioso liquido, che si sta per degustare; “Notte di Stelle”, perché, oltre al normale stellato, che in estate rende più belle nostre serate, la rassegna colognese si tiene solo qualche…

La manifestazione, ormai caratteristica di Colognola ai Colli e che si tiene lungo la scalinata Zandomeneghi al Monte, proporrà il noto Soave, il pregiato Durello e importanti vini, amarone compreso, della zona allargata del Valpolicella, la qule produce vini di tale denominazione, nelle vallate, viciniori di Colognola, di Illasi e di Mezzane. Vino, dunque, di tredici aziende locali e piatti tradizionali, avvolti nella magia del territorio, sotto le stelle, sono l’abbinamento vincente della manifestazione, in una formula, che unisce la filosofia del buon bere ad eventi e luoghi. ‘Calici di Stelle’, voluta saggiamente dal Comune di Colognola ai Colli – sindaco: Alberto Martelletto – e dall’attiva Pro Loco colognese – presidente: Alfonso Avogaro –  ha lo scopo di contribuire all’ottimale commercializzazione dei vini locali, che, assieme ai verdi piselli, sono eccellente simbolo di Colognola stessa.
Paolo Menapace, presidente della ‘Strada del Vino di Soave’, ha opportunamente sottolineato come bere un certo vino nel luogo di produzione sia il meglio che si possa fare, ma, ha quindi aggiunto che ancora più raccomandabile sarebbe, sorseggiare fra le viti, madri del vino, per bere “natura” nella “natura” ed apprezzarla.
Iniziativa importante, quella di Colognola ai Colli, perché anche motivo d’animazione e di creazione d’allegria, nel segno di prodotti locali d’alta qualità. E non dimentichiamo che consumando tali prodotti, creiamo anche occupazione e ricchezza.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!