LA THAILANDIA UN AVAMPOSTO PER L’EXPORT IN ASIA

di admin
Funzionari dell’ente thailandese per gli investimenti esteri hanno presentato in Confindustria Verona le opportunità di business nel Paese

È stata ospitata in Confindustria Verona una delegazione di funzionari del B.O.I, Board of Investment, l’ente thailandese controllato dal ministero dell’Industria per gli investimenti esteri nel Paese.

All’appuntamento, a cui hanno partecipato i rappresentanti di aziende di spicco della nostra provincia, sono intervenuti Carlo De Paoli, Vice presidente di Confindustria Verona per l’internazionalizzazione, Ms. Jinchana Osottanakorn, Director Thailand Board of Investment, e Ms. Napat Thuppun, Bureau du Conseiller Economique de Thailande, che hanno presentato le opportunità di investimento e di collaborazione economica e industriale per le imprese dei settori  meccanica e automotive, ceramica, energie altern ative, elettronica.

La Thailandia è un Paese di grande attrazione per gli investimenti stranieri, grazie alla sua posizione centrale nel sud-est asiatico, al funzionale sistema di infrastrutture stradali, ai costi moderatamente contenuti del lavoro uniti ad una preparazione professionale della manodopera e a una vasta gamma di benefici e facilitazioni concessi dal governo. Il Paese è anche membro ASEAN, Association of South East Asian Nations
In virtù della sua collocazione geografica e della sua dotazione infrastrutturale ed industriale si pone inoltre quale base per scambi ed insediamenti produttivi che guardino all’intera regione asiatica.

Attraverso il B.O.I. il governo thailandese offre una serie di incentivi fiscali, con esenzione dal pagamento delle tasse per un periodo fino a 13 anni (secondo l’area di investimento) ed una tassazione a regime al 20% dei profitti, servizi di sostegno e riduzioni sui dazi di importazione per le imprese che investono nel Paese.

Condividi ora!