Bovolone – Al via la 737^ Fiera agricola di San Biagio Dal 31 gennaio al 3 febbraio ritorna lo storico appuntamento

di admin
La Fiera, ormai da secoli appuntamento fisso per la città di Bovolone, riapre i battenti per l'edizione 2015. Si tratta della più importante esposizione regionale di macchine ed attrezzature per l'agricoltura con eventi, concorsi e iniziative di vario genere. L'intera città di Bovolone sarà teatro delle numerose iniziative, prima e durante la Fiera che sarà…

Il programma della Fiera è vario e articolato, tra le principali attività emergono: la mostra fotografica a cura del Gruppo Fotoamatoriale Arti Visive Bovolone che, giunta alla sua 29^ edizione, si terrà dal 31 gennaio all’8 febbraio; la “Fattoria in Fiera”, un ciclo di laboratori dedicati alla riscoperta del mondo contadino; il Ballo in maschera, organizzato in collaborazione con il Comitato carnevalesco della Provincia di Verona, che si terrà al Palazzetto Le Muse il 31 gennaio; “Riso Insieme”, una serata enogastronomica benefica animata da uno spettacolo di cabaret, il cui incasso verrà devoluto alla Fondazione per la ricerca sulla fibrosi cistica Onlus. Saranno numerosi i laboratori proposti da scuole, enti e associazioni, come quello sulla Pet Therapy organizzato dal Servizio Veterinario dell’Ulss 21 di Legnago.

Per info: www.fierasanbiagio.it

Presidente – Pastorello: “È un onore per me presentare la 737^ edizione della Fiera agricola di San Biagio che, oltre ad essere la prima fiera dell’anno, è anche la più grande del Nord Italia. Un grande appuntamento dunque, che speriamo possa dare un forte e produttivo input alla nostra economia. Una tradizione di ben 737 anni non è cosa da poco: la storia è maestra di vita e sono sicuro che questi secoli di esperienza saranno fondamentali anche per il futuro. La Fiera di San Biagio rappresenta una grande realtà per il Veneto e non solo. Sono consapevole della mole di lavoro e dedizione che una manifestazione come questa comporta, soprattutto quando si ha la responsabilità di una tradizione così prestigiosa. Mi sembra dunque doveroso il riconoscimento all’amministrazione e a tutti gli organizzatori che hanno saputo ampiamente coinvolgere i giovani in un momento così difficile per l’economia. Alcuni ragazzi – neolaureati e disoccupati – hanno infatti contribuito ad organizzare il convegno ‘Artigianato Futuro, nuovi scenari per il lavoro artigianale nell’era digitale’, un’iniziativa mirata alla riscoperta dell’artigianato locale nel basso veronese. Questo convegno sottolinea la vitalità e la forza che da sempre ci contraddistinguono. La fiera si propone, dunque, di chiudere con un messaggio positivo: nonostante le difficoltà contingenti, si potrà ripartire dal territorio per costruire un futuro migliore”.

Vicesindaco – Buratto: “ La Fiera agricola di San Biagio è antica ma ogni anno propone numerose novità che la mantengono viva nel tempo. All’interno dello spazio espositivo, che occupa 20.000 metri quadrati, si terranno numerosi convegni su varie tematiche, organizzati dalla Pro Loco e dall’amministrazione comunale, Vorrei ricordare due incontri che ritengo particolarmente significativi: il primo ‘Eventi straordinari: prevenzione, programmazione e azione’, è realizzato con Acque Veronesi, Consorzio di Bonifica veronese e Protezione Civile; il secondo ‘Artigianato futuro, nuovi scenari per il lavoro artigianale nell’era digitale’, si propone di far conoscere e valorizzare il mestiere”.

Presidente Pro Loco – Taietta: “ La Fiera di San Biagio è prevista, da sempre, ogni quinta domenica dell’anno ed è la prima rassegna agricola della stagione. Quest’anno la fiera è patrocinata dall’Expo di Milano, segno che il progetto messo in campo è riconosciuto a livello nazionale. È importante ricordare i numerosi espositori che da anni prendono parte all’evento con prodotti che sono un’eccellenza nel panorama specifico. Abbiamo organizzato, anche quest’anno, il ‘Concorso Innovazioni Tecnologiche’, uno sguardo al futuro motivo di orgoglio per noi organizzatori”.

Assessore – Turrini: “Grazie alla quarta edizione di ‘Fattoria in Fiera’, ormai diventata fiore all’occhiello della manifestazione, ci proponiamo di avvicinare i ragazzi alle tradizioni e usanze del mondo contadino di un tempo. Numerose sono le scuole che aderiscono al progetto, non solo di Bovolone ma anche dei comuni limitrofi. Novità di quest’anno sarà la presenza di un esemplare di bufalo, animale non nostrano ma, senza dubbio, attrazione per molti visitatori.
Grande attesa, invece, per la serata enogastronomica di domenica che vedrà protagoniste le Pro Loco di Isola Rizza, Concamarise, Oppeano e Casaleone che si sfideranno in una gara culinaria in cui verrà decretato il miglior risotto: un momento di intrattenimento – grazie anche alla presenza di alcuni comici di Zelig – e di beneficenza, in quanto il ricavato sarà devoluto alla ricerca sulla fibrosi cistica”.

Condividi ora!