Confagricoltura Verona: “Imu agricola, siamo nel caos più totale” Il presidente Paolo Ferrarese: “Impossibile pagare. Agricoltori allarmati e rischio sanzioni”

di admin
"La decisione del Tar sull'Imu agricola mette in gravissima difficoltà gli agricoltori, ma anche i Comuni, che non sanno più dove andare a parare. E causerà il caos totale". Confagricoltura Verona esprime sconcerto e preoccupazione all'indomani della decisione del Tar del Lazio, che non ha prorogato la sospensione del versamento dell'Imu agricola relativa ai terreni…

“Siamo allibiti – tuona Paolo Ferrarese, presidente di Confagricoltura Verona -. Il Tar, contrariamente alle aspettative, non ha prorogato la sospensione e il Consiglio dei ministri non ha deciso nulla, abbandonando gli agricoltori al loro destino. Penalizzare così i Comuni collinari e montani è vergognoso. E’ come rubare ai poveri per dare ai poveri, visto che con l’Imu agricola si finanzia in parte il bonus da 80 euro”.

Ora si rischia il caos: “Con tre giorni per onorare la scadenza, per le associazioni è materialmente impossibile fare conteggi e calcoli. Gli agricoltori ci stanno chiamando preoccupati. Se decidono di pagare lo faranno in ritardo, incappando nelle sanzioni. Ma il rischio è anche che paghino una tassa che potrebbe essere revocata”.

Al Tar del Lazio, infatti, c’è in ballo un altro ricorso su cui si deciderà il 4 febbraio. Nel frattempo il governo potrebbe emanare un provvedimento d’urgenza, come le associazioni degli agricoltori stanno sollecitando, che proroghi la scadenza.

Nell’incertezza più totale, l’invito è ad attendere: “Agli agricoltori diciamo di aspettare a pagare, nell’attesa di sviluppi. Se invece, malauguratamente, la scadenza non venisse prorogata, allora ci appelliamo allo statuto del contribuente, chiedendo di non far pagare le sanzioni previste considerando l’incertezza applicativa che vige sulla materia”.

Condividi ora!