Attraversamenti pedonali a Verona: maggiori garanzie per il cittadino a piedi. Il Comune ha messo, e metterà, in sicurezza i punti a rischio.

di admin
La strada è stata creata anzitutto dal movimento a piedi e, solo successivamente, dalla ruota. Non è accettabile che, in un anno, si debbano contare 191 investimenti, con 12 persone in prognosi riservata e 3 deceduti, peraltro, anziani..., sulle strade cittadine veronesi. La sicurezza di chi si muove a piedi deve avere, comunque, la preminenza,…

L’isola salvagente citata è in plastica gialla e nera, ben percepibile, sia di giorno che di notte, e non pericolosa per l’automobilista. Oltre ad una valida segnaletica a terra, resa possibile con lavori su strada e su marciapiede, è ben visibile anche una segnaletica verticale d’attraversamento, dotata di due lampade LED, di colore ambra – che consumano solo il 10% della corrente impiegata sinora – lampeggianti automaticamente e stimolate da un sensore radar, in presenza di veicoli. In pratica, i nuovi accorgimenti attirano maggiormente l’attenzione dell’automobilista, segnalando, al tempo, quando un pedone inizia ad attraversare…, pur dovendo avere egli l’accortezza, ovviamente, d’accertarsi di disporre di via libera. Gli interventi già operativi di cui sopra sono finora dodici – ulteriori tre impianti saranno installati in Corso Milano – e si trovano in: Stradone Porta Palio 32; via Mameli 78; via Da Monte/via Menotti; via Don Trevisani 15; via Don Girardi; via Mantovana 79; via Montorio/via Perini; Piazza del Popolo (San Michele Extra); via del Capitèl 22; via Unità d’Italia 352; via Da Legnago, Montorio, e via Valpantena, Marzana.
Ogni nuovo punto di attraversamento è sotto controllo ed ogni violazione prevede la riduzione rispettivamente di 8 punti di patente normale e di 16 punti per i neopatentati.
P.B

Condividi ora!