Bilancio di Veronafiere in importante positivo. Forte il piano industriale 2015-2017. Ottima la conduzione dell’azienda fieristica veronese.

di admin
Mentre l'economia, anche fieristica, soffre, Veronafiere, chiude il 2014 in importante positivo, creando soddisfazione, grazie all'alta professionalità ed alla tenacia del management, che pilota l'azienda veronese di viale del Lavoro. Un Ente Fiera vive se vengono poste in atto sempre nuove iniziative – nel caso, anche nel settore, già evolutissino, del vino – come hanno…

Per il periodo 2015-2017 sono previsti consolidamento e crescita del portafoglio prodotti, sia attraverso nuove manifestazioni, incremento della produttività e costante ottimizzazione dei costi, con un piano d’investimenti che raggiunge i 46 milioni, in massima parte autofinanziati, mentre ulteriore attenzione sarà consacrata all’ampiamento di parcheggi e ad un collegamento rapido e diretto con il sistema ferroviario. Veronafiere ha realizzato nel 2014 ben 47 eventi in Italia e 20 all’estero, in 12 nazioni, con un incremento del fatturato, da tale attività, del 10%, per un totale di 5,4 milioni. Validissime si nono dimostrate le nuove iniziative wine2wine, Smart Energy Expo e il Summit, a Smart collegato. Soddisfatti i clienti-espositori, importante la qualità delle presenze con incremento complessivo del 10% dei buyers esteri, pari a 250 mila su 1,3 milioni di presenze, con punti d’eccellenza di Vinitaly e di Marmomacc. Un insieme di dati, che parlano da soli, mentre va sottolineato che Veronafiere è ormai notissima a livello mondiale, internazionalissima – avendo rilevato durante l’anno, espositori o visitatori da Austria, Belgio, Brasile, Canada, Francia, Egitto, Germania, Gran Bretagna, Hong Kong, India, Marocco, Paesi balcanici, Portogallo, Russia, Singapore, Spagna, Svizzera, Tunisia, Turchia e Stati Uniti d’America.
Non si può concludere, senza esprimere un doveroso plauso all’ottima conduzione di Veronafiere da parte di Presidenza e di Direzione generale, che, avendo raccolto un patrimonio più che centenario, hanno saputo e sanno valorizzarlo, con ottimi risultati, nonostante gli attuali problemi di crisi, nazionali ed internazionali, contribuendo sensibilmente al progresso socio-economico di Verona.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!