Le banche etiche europee si incontrano a Padova Incontro pubblico all’Università di Padova il 21 novembre

di admin
Domani 21 novembre gli esponenti delle banche europee aderenti allaGlobal Alliance for Banking on Values (Gabv) si incontreranno a Padova per fare il punto sui diversi tavoli di collaborazione attivi tra le istituzioni finanziarie ispirate all'etica e alla responsabilità sociale e ambientale: dalla misurazione dell'impatto sociale della finanza alle attività di sensibilizzazione.

La Gabv è un’organizzazione composta da 25 istituzioni finanziarie che lavorano con la precisa mission di raccogliere il risparmio di cittadini e organizzazioni per veicolarlo verso il finanziamento di iniziative economiche capaci di creare non solo un ritorno economico, ma anche un ritorno sociale per la collettività. Oggi le banche aderenti alla Gabv gestiscono oltre 100 miliardi di dollari, operano in 30 paesi e servono 20 milioni di clienti grazie ad oltre 30.000 lavoratori.

Queste banche etiche e sostenibili continuano a registrare performance finanziarie migliori delle più grandi banche al mondo, come ha dimostrato una recente ricerca.

Il 21 novembre inoltre, dalle 16.30 alle 18.30, presso l’Aula E dell’Università di Padova (Palazzo Bo – via VIII febbraio, 2) si terrà un incontro pubblico (in inglese) dal titolo: “Perché le banche etiche sono differenti?”.

Un momento di dibattito sulle specificità della finanza etica e sostenibile, sulle caratteristiche dell’impact investing e sui benefici per i clienti e le comunità. Parteciperanno Ugo Biggeri, presidente di Banca Etica, Lars Pehrson, CEO di Merkur Cooperative Bank (Danimarca) e Giuseppe Pelliccioni, di Scouting Spa.
La moderazione sarà affidata ad Alberto Lanzavecchia, dell’Università di Padova.

Condividi ora!