JOB&ORIENTA 2014 Fiera di Verona, 20-22 novembre (24a edizione) Salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro. “GARANZIA FUTURO: IMPARARE LAVORANDO”

di admin
Per tre giorni il salone sarà Youth Corner del Piano Garanzia Giovani. Seminari, laboratori e simulazioni, incontri con esperti e imprenditori, stand… Le storie di studenti che raccontano il loro incontro con il mondo del lavoro e di giovani che hanno vinto la sfida di avviare una nuova impresa. In anteprima: i dati nazionali del…

Ragazzi e ragazze che stanno sperimentando percorsi di alternanza scuola/lavoro nella scuola secondaria, studenti che hanno concluso un biennio di ITS in settori trainanti del “made in italy”, o in altri segmenti di mercato innovativi come l’efficienza energetica o la mobilità sostenibile, e poi hanno trovato occupazione nell’azienda in cui si era svolto il loro stage; e ancora, giovani “makers” che all’interno dei Fablab (fabrication laboratory) coniugano cultura digitale, saper fare e creatività; coetanei che hanno scelto di avviare un’impresa e giovani “digitalizzatori” che sviluppano nuove idee aiutando altre generazioni di imprenditori ad essere più competitivi.

Saranno loro i protagonisti di questa 24a edizione di JOB&Orienta, il salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, alla fiera di Verona dal 20 al 22 novembre. Sullo sfondo da una parte la conclusione, ormai prossima, dell’esame sul “Jobs act” alla Camera e la chiusura delle consultazioni sul Rapporto “La buona scuola”, dall’altra il Programma Garanzia Giovani, che in Italia ha il compito di tradurre il Piano europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile e, dopo aver mosso i primi passi, restituisce oggi sui territori i primi risultati.
Durante la tre giorni inoltre, il Salone sarà per i giovani visitatori un inedito Youth Corner, ossia uno degli sportelli informativi, riconosciuto ufficialmente dal Ministero del lavoro, a cui i destinatari del piano possono rivolgersi per un primo orientamento e per costruire un percorso personalizzato di lavoro o formazione.

JOB&Orienta – intitolato quest’anno proprio “Garanzia futuro: imparare lavorando” – è promosso da Veronafiere e Regione Veneto in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. L’obiettivo principale della manifestazione è di favorire il dialogo tra il mondo della scuola e quello del lavoro, promuovendo da un lato le progettualità e gli strumenti concreti per un più efficace orientamento alle scelte formative e professionali dei giovani, e valorizzando dall’altro le migliori esperienze nazionali di alternanza scuola-lavoro, imprese didattiche, ITS.
Il Salone si caratterizza come sempre per un calendario molto articolato di appuntamenti culturali (150 tra convegni, dibattiti, workshop,…), con l’intervento di numerosi esperti dell’economia, della politica e della cultura (più di 300 i relatori confermati), oltre che per l’ampia rassegna espositiva (500 le realtà presenti), suddivisa nelle due aree tematiche “Istruzione” e “Università, formazione, lavoro”, a loro volta organizzate in sette diversi percorsi.

Nella giornata di apertura, GIOVEDÌ 20 NOVEMBRE, la premiazione di alcuni progetti d’eccellenza (“Olimpiade dei mestieri”, ore 10.15, dopo l’inaugurazione ufficiale); nel pomeriggio la presentazione, da parte del Miur, degli ultimi dati nazionali e delle esperienze più interessanti di alternanza scuola-lavoro, apprendistato e imprese didattiche, percorsi importanti per costruire un solido rapporto, quanto mai necessario, tra mondo della scuola e lavoro.
VENERDÌ 21 NOVEMBRE la quarta Convention nazionale degli ITS-Istruzione tecnica superiore sarà momento di confronto e preziosa opportunità per conoscere la recente mappatura effettuata da Indire e i risultati occupazionali: non solo numeri, ma anche le testimonianze dirette di quei giovani che hanno trovato lavoro proprio grazie a questi percorsi di formazione terziaria non universitaria e delle aziende che hanno deciso di investire nella loro professionalità.

Ancora, in anteprima a JOB, i dati di Unioncamere sui nuovi imprenditori under 35 di prima generazione relativi al primo semestre 2014, e la consueta elaborazione per JOB&Orienta dei dati del Sistema Excelsior riguardo i titoli di studio più spendibili e i profili professionali più richiesti dal mondo del lavoro. L’analisi mette in luce non solo la necessità di rafforzare il buon orientamento dei giovani (verso la scuola e verso la professione) allineando più efficacemente l’offerta formativa alle esigenze del mercato (soprattutto nell’ambito delle nuove tecnologie), ma anche l’urgenza di investire maggiormente in metodologie didattiche come l’alternanza scuola-lavoro, che si sono dimostrate in grado di facilitare il primo ingresso nel mondo del lavoro.

Nel semestre italiano di presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, JOB&Orienta ospita la Conferenza dell’Associazione europea per la formazione professionale EVTA (venerdì 21, mattina), con esperti e rappresentanti di enti di formazione provenienti da Francia, Danimarca, Svezia, Germania e Italia.
In visita a JOB anche i 28 direttori generali dell’Istruzione dei Paesi dell’Unione europea, a Verona per discutere delle politiche dell’Unione per combattere il preoccupante fenomeno della dispersione scolastica, e della necessità di valorizzare le competenze dei giovani spendibili nel mercato del lavoro già a partire dalla scuola.

La manifestazione è a ingresso libero, previa registrazione on line. www.joborienta.info

Condividi ora!