Nel 2015, la 26ª Eurocarne. Organizzata da Veronafiere e da Unaitalia, si terrà a Verona nei giorni 10-13 maggio.

di admin
Una manifestazione-tradizione d'alto rango, mirante a porre in massima evidenza la produzione italiana di carne bovina, suina, avicola e cunicola e creata già negli ormai lontani anni Sessanta del 1900: tradizione ed esperienza. Eurocarne 2015 è stata presentata, in quarta tappa attraverso l'Italia, dopo Milano, Padova e Reggio Emilia, da Luciano Rizzi, Area Manager Agriexpo…

Se Veronafiere è al top nell’organizzazione di rassegne internazionali, Unaitalia, Unione nazionale filiere agroalimentari carni ed uova, rappresenta il 90% della produzione del settore, in 6200 allevamenti: avicola, 1.258.800 tonnellate, cunicola, 68.000 tonnellate, e di ben 12,6 miliardi di uova fresche, attivando 467 laboratori di sezionamento, originando un fatturato di 5,7 milioni di euro (l’export tocca le 243.000 tonnellate) e dando lavoro a 100.000 adetti. Per questo, la prossima Eurocarne, www.eurocarne.it, info@eurocarne.it, ha il valore di nuovo standard di riferimento internazionale – sarà presente alla prossima rassegna, infatti, anche una selezione mirata di operatori e di decisori di acquisto qualificati e motivati, in grado essendo Veronafiere di riunire i protagonisti dell’intera filiera delle carni, grazie alla propria leadership nel settore agricolo ed agroalimentare – e mira a creare internazionalizzazione ed integrazione verticale della filiera carni, anche negli anni, in cui la rassegna stessa, Eurocarne, non avrà luogo. Nel quadro di Eurocarne 2015, convegni e seminari saranno concentrati sullo studio di tendenze nei consumi – in Italia si utilizzano 19,34 kg/anno di carne avicola –, del mercato, dell’innovazione nei vari settori di produzione e di lavorazione, di confezionamento e dei mangimi, nonché delle attrezzature più innovative. A tale proposito, importante è stato l’apporto dell’allevatore veronese Pietro Spiazzi, che ha spiegato nel dettaglio, la propria esperienza nella sua azienda, accortamente dotata d’ogni possibile accorgimento, per il costante controllo dell’allevamento e dell’ambiente, diretto alla creazione delle condizioni migliori di benessere per gli animali e di abbattimento sostanziale dei costi, a partire da quelli energetici.
Eurocarne 2015: un importante momento per entrare in diretto contatto con il mondo nazionale ed internazionale della carne e per meglio conoscerlo in tutti i suoi aspetti.
P.B.

Condividi ora!