Studente fuori sede?! Come sentirsi a casa….anche lontani dalla propria città

di admin
Alla ricerca di una stanza o di un appartamento per il nuovo Anno Accademico alle porte? Ecco qualche consiglio da BedyCasa per trovare la sistemazione più conveniente e sicura.

La ricerca di un alloggio per molti studenti che frequentano l’università lontano da casa spesso è una vera e propria maratona nella giungla dei cartelli “Affittasi” e delle inserzioni selvagge. E fa inevitabilmente lievitare i costi universitari da sostenere, già onerosi tra tasse, libri e test d’ingresso.

Il trend di giovani che si spostano in un’altra città per studiare è in aumento. Nel 2013 sono stati 600.000. Nel 2011 erano 450.000. Le spese per l’affitto di una casa o stanza incidono sul loro budget fino all’80%, gravando sul bilancio delle famiglie che, rispetto all’anno accademico 2013-2014, si trovano a far fronte anche all’aumento del 3% delle tasse universitarie (dati Federconsumatori).

Non è sempre facile individuare e scegliere una sistemazione oltre che economica anche comoda e sicura, evitando di trovarsi di fronte a brutte sorprese o truffe. A tal proposito, BedyCasa http://it.bedycasa.com , sito specializzato in prenotazioni di camere in abitazioni private con oltre 200.000 utenti e 30.000 alloggi in più di 6.000 città, può dare qualche consiglio utile. Affittare camere in famiglia oggi può, infatti, essere una soluzione ed ha il valore aggiunto di essere anche un’esperienza arricchente dal punto di vista culturale: la conferma arriva da Estelle 23 anni, giovane ragazza francese che durante il suo stage a Milano ha prenotato una camera da Nicoletta F. ,in zona semicentrale, pagando 400€ totali per tutta la durata del soggiorno (un periodo di tre mesi dal 26/01 al 06/03).

“Essere studenti fuori sede può diventare un’esperienza sempre più facile e conveniente” spiega Chiara Del Vecchio, Country manager di BedyCasa. “Contando su una consolidata esperienza nel settore degli affitti tra privati, BedyCasa mette in contatto ospitanti con un alloggio da proporre e viaggiatori, spesso studenti, alla ricerca di una sistemazione economica, garantita, facile da prenotare”. Per ogni prenotazione, inoltre, viene rilasciata all’utente regolare ricevuta che potrà essere utile in caso di rimborso qualora previsto dall’azienda e/o dall’Università stessa.

Gli utenti di BedyCasa, di 113 nazionalità diverse, sono di tutte le età ed appartengono alle più disparate categorie. Si passa dallo studente in cerca di un posto letto durante l’Erasmus, alla coppia in vacanza a Parigi in cerca di un tipico appartamento francese, alla signora in pensione che affitta la stanza del figlio ormai adulto.“L’offerta è volutamente molto economica – spiega ancora Chiara Del Vecchio – ragione per cui il sito propone prevalentemente camere in famiglia”.

Ogni annuncio da parte del privato che comunica la sua disponibilità a mettere in affitto una camera privata, prima di essere pubblicato, viene verificato dal vivo dall’èquipe di BedyCasa che nel valutare di persona le soluzioni a disposizione si basa anche sui feedback che i membri della community si scambiano al termine di ogni soggiorno. Iscriversi al sito, cercare una camera, modificare il proprio annuncio, inviare messaggi agli altri utenti è completamente gratuito.

Condividi ora!