Trincee della Grande Guerra 1915-1918, restaurate da giovani ed alpini in Lessinia. I lavori, svolti a Malga Pidocchio, in quel di Erbezzo, Verona, saranno presentati a Malga Lessinia nei giorni 30 e 31 agosto 2014.

di admin
La prima Guerra mondiale è un conflitto che, per più d’un triennio, ha colpito popoli e terre d’Europa, con brutalità inedita, ma che, a causa del trascorrere inesorabile del tempo, è rimasto dimenticato. Oggi quindi, va doverosamente posto in luce, onde si sappia quanto dolore e sangue esso ha portato ai territori colpiti. Territori, fra…

I lavori di recupero del ridotto difensivo – che, in origine, disponevano di quattro cannoni in bronzo da 87 – non è stato né semplice, né breve, anche perché quanto ricostruito, lo è stato esclusivamente con materiale ritrovato sul posto, onde non sfalsare l’originalità del costrutto. Hanno collaborato lodevolissimamente all’opera di recupero delle Trincee – sottolineamo: gratuitamente! – per dare la dovuta luce ad un bene pubblico, oggi monumento e testimonianza di una guerra, che avrebbe potuto e dovuto essere evitata, 183 volontari, per 364 giornate, ossia, per 2284 ore lavorative, su una superficie di 4000 mq e su 430 m lineari. L’opera , progettata dall’architetto Fiorenzo Menegolli, è stata eseguita sotto la guida del geom. Flavio Melotti, che consegneranno ai collaboratori citati, la mattina di sabato 30 agosto, giorno dell’inaugurazione ufficiale delle ripristinate Trincee, presso Malga Lessinia, posta a breve distanza dal Pidocchio, gli attesti della prestata e preziosa collaborazione. Domenica 31 agosto, saranno presenti figuranti nelle divise militari originali, italiana ed austriaca, mentre sarà anche realizzato un rancio, quale era quello distribuito nel citato sistema difensivo.

Condividi ora!