Cultura, turismo e Mondo dello spirito al Comune di Verona. Cura i tre importanti settori il consigliere comunale, avv. Rosario Russo.

di admin
Nel Comune di Verona, è attiva la Commissione VI, incaricata di seguire i settori Cultura, Turismo e, quindi, Promozione della città. A questi elementi, s’aggiunge il ruolo specifico dei Rapporti con il Mondo dello spirito. Cura con grande attenzione il tutto il consigliere comunale, avv. Rosario Russo, che, come presidente della detta Commissione, promuove convegni,…

Ampliano tali iniziative la collaborazione all’organizzazione di manifestazioni a carattere nazionale ed internazionale, quali l’apprezzatissimo ‘Festival biblico’, in corso sino al 2 giugno, cicli di concerti di Musica sacra, presso il Museo Diocesano di San Fermo, la ‘Giornata mondiale della Poesia’, il ‘Festival Internazionale Scaligero Maria Callas’ (1923-1977) e la 1ª edizione del ‘Premio letterario Luigi Pirandello’, supportando l’omonimo Circolo letterario veronese, per citare solo alcuni concreti e rilevanti interventi. In tal senso, va segnalato che è in preparazione, per il 2015, la celebrazione del 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri (1265-1321), il massimo poeta italiano, che, ospite di Verona, presso Bartolomeo I Della Scala, scrisse il Paradiso: un tema di grande rilievo, corredato di conferenze e rappresentazioni teatrali, particolarmente adatti alla gioventù. Quanto sopra, nel quadro volutamente più ampio di riscoperta della letteratura classica italiana. Ma, non basta. L’avv. Russo ha in animo di rispolverare lacune personalità eminenti del mondo della filosofia, concentrando anzitutto l’attenzione sul veronese Romano Guardini (1885-1968) e su Antonio Rosmini (1797-1855). Non mancherà l’attenzione al genere letterario fantastico, a partire dal veronese Emilio Salgari (1862-1911), per giungere ad autori graditi alla gioventù, come J. R. Tolkien e J. K . Rowling, senza dimenticare quel campione dell’ottimismo, che fu G. K. Chesterton.
Date, poi, le numerose ed imponenti tracce storiche di cui Verona dispone, Russo è del parere di dovere evidenziarle e valorizzarle, con apposite iniziative, essendo le stesse storia pratica, difficile da dimenticare, una volta considerata de visu, rispetto a quella, che si legge o si ascolta. Abbiamo anche straordinarie chiese, un tempo, pure centri di cultura e di relazioni – invero, lo sono, sebbene in grado minore, anche oggi – e, ai nostri giorni, veri e propri musei, che ai giovani raccontano come si evolveva la vita in tempi lontani e come la sentita religione sia stata motivo delle migliori espressioni artistiche.
Un’attività, quella del presidente Russo, volta a diffondere cultura, ad incoraggiarne la diffusione, perché apportatrice di valori positivi, avendo massima attenzione per i giovani, nella sua diffusione, cercando di creare sinergia fra realtà culturali cittadine, come l’Università veronese, e dare forte supporto al volontariato, senza del quale, pochissimo, nel settore del bene pubblico, è realizzabile.

Condividi ora!